• Sei il visitatore n° 485.197.371
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 15 aprile 2011 alle 15:48

Lomagna: la verità è una sola

Egregio direttore,
avevo già ieri inoltrato la seguente lettera ,  considerato che non è stata ancora pubblicata, la rinvio via mail firmata con qualche aggiornamento e La pregherei di pubblicarla.
La verità è una sola
Sono un’elettrice del PDL di Lomagna e rispondo ai tre articoli pubblicati il 13/04 a firma di Alfonso Sironi, Andrea Comi e Michele Bossi.
Consiglierei innanzitutto al sig. Sironi, considerata la sua veneranda età, di scrivere in modo tale da farsi capire poiché  vuole distribuire consigli a destra e a manca e non si comprende in quale nido adesso stia covando.  
Credo che non sia tanto interessante capire quando Sironi abbia preso la tessera di Progetto Lomagna, ma a me personalmente interessa che Progetto Lomagna gestita da Vigorelli e Munaò, ha perso le elezioni per ben due volte facendo credere agli elettori di poter stravincere.
Al sig. Andrea Comi o chicchessia che dice di non avere capito inizialmente la mossa di Vigorelli e Munaò  lancio alcune riflessioni, visto e considerato cha definisce tale una scelta coraggiosa. Gli consiglierei innanzitutto di leggere bene la lettera di Marino prima di parlare di bugie, lui infatti dice: “ Pur essendo vero che siamo in attesa dei congressi per la nomina del coordinatore cittadino, in tutti i paesi dove non ci sono state tali nomine, sono a oggi in carica i coordinatori preesistenti di Forza Italia”. Lei egregio sig. Comi, o non ha letto con attenzione la lettera, o preferisce ingiustamente accusare qualcuno ed assolverne altri. Poi, prima di augurarsi che qualcuno rimanga fuori dal partito, rifletta sui sig.ri Vigorelli e Munaò,su come non hanno avuto alcun dubbio ad abbandonare  la loro tanto amata lista civica per transitare nel PDL  proprio adesso.
Dov’era Vigorelli quando per ben due anni, dopo la sconfitta elettorale, il gruppo del PDL lavorava per mantenere unito il partito senza ricevere meriti e gloria? Coma mai adesso si risveglia?
Forse si prepara ad essere incoronato per le prossime elezioni?  
Se Marino, insieme a Sala ed altri iscritti non avessero tenuto vivo il PDL, e per questo non gli sono state necessarie nomine o titoli, adesso il PDL a Lomagna sarebbe morto da tempo e non desterebbe   tutto quest’interesse. Non si può  non riconoscere  le funzioni di coordinatore a chi effettivamente lo ha svolto, impiegando del   suo tempo nel sostenere prima il partito, poi la candidatura di Nava e quella di Boscagli, ambedue eletti,   realizzando gazebi, cene e quanto necessario e dove io ero presente personalmente.  
Io mi auguro invece che né Munaò, poiché  non capisco il suo interesse per Lomagna, né Vigorelli, che ha sì come unico interesse quello di fare il sindaco a tutti i costi e magari con Munaò come vicesindaco, possano prendere in mano il partito per interessi personali.
In questo caso, così come non ho votato Progetto Lomagna per la loro presenza, non voterò nemmeno in futuro PDL.
Infine, al sig. Michele Bossi direi di farsi gestire dalla cautela in quanto non bisognerebbe fare a gara a chi la dice più grossa, perché quando si esagera spesso si sfora nella diffamazione, chi vuol sentire, senta…  
Chiudo dicendo: “ Forza Marino! Forza Sala! Non fatevi sfilare il partito, saremo gli elettori a riconoscere il vostro coraggio!       
Lomagna,15/04/2011
Marianna C
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco