• Sei il visitatore n° 495.718.292
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 26 dicembre 2018 alle 18:20

Robbiate: è in stato di arresto in ospedale Marco Olginati, l'uomo che nel giorno di Natale ha ucciso l'anziana madre inferma

Gli assistenti sociali di Robbiate, che da tempo seguivano la famiglia Olginati, presto avrebbero trovato una soluzione per far sì che Luigia Mauri fosse ospitata in una casa di riposo, un alloggio più consono alle sue condizioni di salute precarie. Le conferme arrivano dal Municipio, dove gli amministratori comunali raccontano di una situazione già nota da anni, anche se nulla avrebbe lasciato presagire quello che poi è successo.



Una tragedia che ha sconvolto l’intera comunità robbiatese proprio nel giorno di Natale: Marco Olginati, classe 1953, insegnante delle scuole medie in pensione, ha ucciso a colpi di martello l’anziana madre. La salma dell’89enne è stata prelevata dalle onoranze funebri Lavelli intorno alle 19.30 di ieri dopo che durante l’intero pomeriggio l’abitazione in via Fermi è stata oggetto di accurate analisi da parte dei carabinieri della scientifica di Merate. Da qualche tempo era costretta a letto, proprio dove il suo cadavere è stato rinvenuto privo di vita, e riceveva quotidianamente le cure domiciliari.


Periodicamente c'erano le visite dell’assistente sociale, ma l'uomo avrebbe sempre rifiutato la presa in carico della madre in una casa di riposo. All’indomani dell’accaduto, il 65enne, dopo aver tentato il gesto estremo, pare strozzandosi e non colpendosi la testa con un oggetto contundente come si era pensato in un primo momento, sta meglio e si sarebbe anche risvegliato. L'uomo arrestato in flagranza di reato per l'omicidio della mamma è piantonato dai carabinieri nella sua stanza dell'ospedale Manzoni di Lecco.

Articoli correlati:
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco