• Sei il visitatore n° 495.715.671
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 25 dicembre 2018 alle 15:05

Robbiate: tragedia di Natale, sessantenne ammazza l'anziana madre e tenta di farla finita

Natale di sangue a Robbiate. Un uomo di mezza età, Marco Olginati, ha tentato il gesto estremo dopo aver freddato la madre Luigia Mauri, classe 1929, allettata già da qualche giorno dopo il peggioramento delle sue condizioni generali di salute.

Il comandante della Compagnia Carabinieri di Merate maggiore Roberto De Paoli presente personalmente a Robbiate

E' successo in via Fermi. Ad accorgersi dell'accaduto è stata l'infermiera delle cure domiciliari dell'ASST portatasi a Robbiate per la consueta medicazione all'anziana: presentatasi al campanello la donna non ha ricevuto risposta, attivando così dapprima i vicini e poi i soccorsi. In posto sono stati fatti confluire i vigili del fuoco e i carabinieri che hanno optato per l'accesso all'appartamento, collocato al secondo piano del condominio al civico 7 della via, traversa della centralissima via Mario Riva.

L'appartamento del secondo piano in cui si è consumata la tragedia

Una volta all'interno, drammatica la scena che si è parata dinnanzi ai loro occhi: la signora Luigia è stata trovata nel suo letto. Era già morta, colpita a morte con una serie di colpi di martello.

A destra il comandante della Stazione Carabinieri di Merate Edonio Pecoraro

Il figlio, classe 1953, professore alle scuole medie di Robbiate in pensione, giaceva invece nel sangue, probabilmente dopo aver battuto intenzionalmente la testa contro una superficie dell'interno della casa. Preso in carico dai sanitari è stato trasferito al Manzoni di Lecco in condizioni disperate.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco