Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 306.026.754
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 16/07/2019

Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Lunedì 15 ottobre 2018 alle 13:27

IMMOBILIARE

La valorizzazione del patrimonio pubblico è parte integrante della strategia economica e di bilancio del Governo in quanto, oltre ai benefici per il sistema Paese, ha implicazioni rilevanti per l’efficienza e l’ottimizzazione della gestione degli stessi asset pubblici. Per il patrimonio immobiliare, la valorizzazione si sviluppa secondo due principali direttrici:
i) per i cespiti più appetibili, attraverso varianti urbanistiche e variazioni nella destinazione d'uso degli immobili, propedeutiche alla cessione, che può essere diretta o mediata da Fondi immobiliari;
ii) per gli immobili utilizzati a fini istituzionali, attraverso una gestione economica più efficiente, la razionalizzazione degli spazi utilizzati e la rinegoziazione dei contratti di locazione.


Valorizzazione del patrimonio immobiliare e dei beni demaniali (entro 2018)
• Nel primo semestre del 2018 sono stati resi noti gli esiti dell’attività di studio, svolta nel corso del biennio 2016-2017, che ha portato alla definizione di un modello di stima del valore del patrimonio immobiliare pubblico, con riferimento ai dati relativi all’anno 2015. Il valore patrimoniale dei fabbricati pubblici censiti dal MEF, circa 1 milione di unità catastali, è stimato in 283 miliardi
• Le locazioni passive per la PA centrale ammontavano per l’anno 2014 a oltre 900 milioni. Negli ultimi anni sono stati fatti investimenti che hanno permesso di recuperare immobili pubblici abbandonati e rilasciare progressivamente gli immobili privati per i quali venivano pagati canoni di affitto anche piuttosto rilevanti. Ad esito di tale processo, nel 2018 la spesa per canoni complessiva è stimata in circa 813 milioni
• Al completamento degli interventi programmati si prevede di ottenere un risparmio, a regime, di circa 200 milioni rispetto alla spesa sostenuta al 31 dicembre 2014.


Federalismo demaniale (2018-2020)
• Un’attività gestita dall’Agenzia del Demanio è il federalismo demaniale (previsto dal D.Lgs. 85/2010). Dal 2014 è in atto il trasferimento gratuito dei beni agli enti territoriali, in cambio di impegni all’utilizzo e alla valorizzazione degli immobili stessi. A maggio 2018 i dati mostrano che sono stati trasferiti 5.021 beni a 1.324 enti territoriali, per un valore di circa 1 miliardo e 830 milioni
• Per il 2018, i proventi derivanti dalle vendite di immobili pubblici dovrebbero ammontare a 690 milioni, di cui 50 milioni per le vendite di immobili delle Amministrazioni centrali, 400 milioni per le vendite effettuate dalle Amministrazioni locali e 240 milioni per le vendite degli Enti di previdenza
• Le dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico per gli anni 2019 e 2020 sono stimate, rispettivamente, pari a 730 milioni e 670 milioni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco