Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.581.923
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Sabato 06 ottobre 2018 alle 14:27

Carnate: consegnate cinque borse di studio ai meritevoli

"Un premio per valorizzare il merito". Questo il significato delle cinque Borse di Studio assegnate dall'amministrazione di Carnate ad altrettanti studenti residenti, espresso a chiare lettere dall'assessore all'Istruzione Laura Irene Mauri. Una medaglia simbolica per l'impegno e i risultati conseguiti nell'anno scolastico 2016-2017 da studenti dalla terza media alla quinta superiore, che ha fruttato a tutti un assegno da 300 euro, ma anche un incentivo per il prosieguo degli studi agli studenti capaci e meritevoli. Un concorso, quello promosso dal Comune di Carnate, inserito nell'ambito dei provvedimenti per il Diritto allo Studio. La cerimonia di conferimento degli attestati ai cinque studenti diligenti si è tenuta in Sala Deledda alla presenza del sindaco Daniele Nava, del consiglio comunale e dei genitori degli studenti premiati.

Da sinistra Michel Benedetti, Loubna Bghaibegh, il sindaco Daniele Nava, Lorenzo Corno, Carlo Granata, Tommaso Introzzi, l'assessore Laura Irene Mauri e il consigliere Diego Colnaghi

Quattro di loro (Michel Benedetti, Loubna Bghaibegh, Tommaso Introzzi e Riccardo Granata) sono stati valutati tenendo conto del punteggio ottenuto sommando il merito scolastico (media voti alla fine dell'anno scolastico) e la situazione reddituale familiare secondo l'attestazione ISEE, mentre Lorenzo Corno è stato valutato per il solo merito. "Posso anticipare che per le Borse di Studio dell'anno prossimo ci sarà qualche novità - ha aggiunto in conclusione l'assessore Mauri - Qualche risorsa e anche qualche Borsa in più, per valorizzare il merito dei più giovani". Una piccola soddisfazione per i diretti interessati, e un grande orgoglio per i genitori.
M.L.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco