Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 354.735.278
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/09/2020

Merate: 13 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Scritto Martedì 02 ottobre 2018 alle 21:18

Ponte, rispondo al lettore di Brivio: guardi che semmai la mia tesi andava a significare il contrario

Spett.le Redazione,

ho letto che un cittadino di Brivio si è lamentato perché avrei detto che gli Amministratori di Brivio sono stati poco seri.
In realtà rispondevo ad un post su Facebook in cui si affermava che "...La serietà è un valore sconosciuto ai politici e politicanti di oggi."
In considerazione al fatto che per un ponte nuovo ci vorranno vent'anni.
La mia risposta semmai andava a significare il contrario: " allora secondo lei vuol dire che tutti gli amministratori che sono passati a Brivio negli ultimi trent'anni sono stati poco seri, visto che hanno accettato di inserire nei vari Prg e Ptcp della Provincia di Lecco il nuovo ponte!!!( ed è evidente che è una domanda e per errore ci sono i punti esclamativi al posto di quelli interrogativi)..."

La tavola del progetto del 1991della Provincia di Bergamo e del PTCP della Provincia di Lecco del 1994

CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE


Credo che chi ha amministrato i comuni ( e c'è un progetto della provincia di Bergamo del 1991) negli anni scorsi, abbia preso in considerazione la fattibilità del "Ponte nuovo", altrimenti non l'avrebbero inserita nella programmazione provinciale (PTCP 2014 Provincia di Lecco). Semplicemente ora sarebbe arrivato il momento di affrontare tutti il progetto in modo "serio" e concreto, e che,dopo 27 anni, non rimanga solo sulla carta. Questo è un invito agli amministratori locali per un confronto sulle problematiche reali e attuali; per una soluzione condivisa da tutti, al fine di garantire sicurezza ai cittadini e rispondere alle loro esigenze.
Poi non capisco il riferimento al reddito di cittadinanza fatto dal governo. Non sono cose che competono ad un Sindaco. 

P.S.: per la soluzione del "Ponte in barche", n sostituzione temporanea a quello di Paderno, ero già d'accordo sin dalla prima riunione in Prefettura a Bergamo subito dopo la chiusura del Ponte stesso.


Inoltre allego le foto del messaggio Whatsapp e della mia risposta

Cordiali saluti
Il Sindaco - Andrea Previtali
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco