Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.119.820
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Giovedì 27 settembre 2018 alle 16:09

Imbersago: l'attraversamento delle vetture con il traghetto è sospeso per acqua bassa




Il traghetto di Leonardo con le auto

Dalle 14 di questo pomeriggio (27 settembre) non è più possibile attraversare l'Adda utilizzando il traghetto leonardesco di Imbersago. Uno stop, seppure solo temporaneo, dovuto all'abbassamento del livello delle acque. ''Il lago si sta abbassando sotto i 35 centimetri dal punto 0, perciò da questa mattina la portata di acqua in uscita è scesa a 80 m3 - ha spiegato Ingrid Anghilieri, traghettatrice di 'InAdda', la società che gestisce il servizio - Il passaggio resterà chiuso alle auto finché il livello del fiume non si rialzerà''. Un nuovo contrattempo, dunque, per i collegamenti dalla Brianza alla bergamasca e viceversa, a distanza di quasi due settimane dalla chiusura del Ponte San Michele di Paderno-Calusco che ha reso, di fatto, il traghetto un'alternativa.

La schermata del sito di ''In Adda'' che avvisa dello stop alle automobili


Da ''InAdda'', tuttavia, hanno spiegato che il numero di autovetture che si portano al porto di Imbersago per raggiungere Villa d'Adda, o il contrario, non è aumentato a dismisura come invece ci si poteva aspettare. Un bene, in qualche modo, perché già all'indomani della chiusura del ponte Anghilieri aveva spiegato (il questo articolo) che la corrente del fiume, allora già in calo, non aiutava affatto il passaggio da una sponda all'altra. Anche questa, non era altro che la conseguenza dell'abbassamento del livello del Lago di Lecco.

A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco