Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.191.157
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Martedì 25 settembre 2018 alle 11:24

Merate, la prof del 'Viganò' del progetto di PCivile: elogio agli studenti ed ai volontari

Durante la prima giornata a Ca Soldato i ragazzi di quinta E hanno montato il campo tenda e hanno poi proseguito il loro lavoro svolgendo attività di prevenzione sul torrente Curone aiutando i volontari di Protezione Civile a pulire il torrente spostando tronchi, anche molto pesanti , per evitare la formazione di sbarramenti naturali che potrebbero impedire il regolare flusso dell'acqua. Tale azione serve ad evitare problemi idrogeologici.

La seconda giornata è iniziata con incontri formativi inerenti. L'attività dei cinofili del gruppo ANA di Lecco che hanno spiegato quanto importante sia la preparazione l'addestramento e l'utilizzo dei cani in caso di ricerca persone scomparse. Le due classi insieme hanno proseguito con la costruzione di argini con sacchetti di sabbia, utilizzo della motopompa per svuotare cantine o sottopassi allagati.

I ragazzi hanno potuto anche sperimentare l'utilizzo delle attrezzature usate durante lo spegnimento di fuochi da parte del gruppo antincendio boschivo il venerdì mattina i ragazzi di quinta C  hanno anche essi sperimentato le attività di pulizia del  Torrente Curone e nel pomeriggio hanno smontato il campo tenda.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

L'attività a Ca soldato è conclusa ma il progetto continua e il sabato le classi hanno assistito ad una lezione di meteorologia grazie all'intervento del meteo filo Giovanni Zardoni socio del centro meteo lombardo. Grazie poi all'intervento del volontario di ANC Brugherio Issioni Maurizio le classi hanno realizzato su plastico delle tendopoli.

Il progetto la Protezione Civile incontra a scuola si concluderà questa settimana: lunedì 24 i ragazzi sono andati al campo di volo di Cogliate dove altri volontari di Protezione Civile hanno spiegato l'importanza di un velivolo durante l'emergenza. Hanno ricevuto informazioni in merito alle caratteristiche dei velivoli e alle modalità di comunicazioni via radio e alcuni di loro hanno avuto l'occasione di affiancare il pilota durante un intervento a bordo di un velivolo. Il progetto si conclude martedì 25 settembre con la visita alla sala operativa di Protezione Civile di regione Lombardia a Milano e nel pomeriggio visiteranno, presso la caserma Annarumma di Milano , la sede del CUR (centrale unica di risposta 112) dove avviene lo smistamento delle telefonate in caso di emergenza.

Questo è in sintesi l'attività che hanno svolto e che svolgeranno i ragazzi nei prossimi giorni.
Le due classi hanno lavorato intensamente senza mai lamentarsi si sono comportate in modo egregio professionale. Hanno più volte ripetuto che questa è stata un'occasione per unire la classe. Hanno sempre rispettato le regole, hanno collaborato sempre col sorriso sulle labbra durante tutte le attività loro proposte. Devo ringraziare i gruppi comunali di Merate-Verderio e i gruppi intercomunali della Valletta e del parco di Montevecchia e della Val Curone ed il gruppo ANA cinofili di Lecco  che hanno dimostrato professionalità, cordialità e simpatia e sono subito entrati in empatia con i ragazzi.

Grazie anche al campo di volo di cogliate nelle persone di Marco e Pippo e gli altri istruttori di volo che sono intervenuti. Un grazie sentito alla Dirigenza del l'istituto che ha permesso l'effettuazione del progetto.  Ma il grazie più sentito è rivolto ai ragazzi che hanno accettato questa attività e si sono  messi in gioco senza se e senza ma. Sono molto soddisfatta felice e orgogliosa della riuscita del progetto  sia come docente sia come volontaria di Protezione civile. Un'esperienza più ricca, oltre le aspettative e sicuramente da mantenere nel POF.

Maria Grazia Rota
Insegnante e volontaria di P. Civile
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco