Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 365.004.368
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/11/20

Merate: 88 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 56 µg/mc
Lecco: v. Sora: 44 µg/mc
Valmadrera: 69 µg/mc
Scritto Venerdì 07 settembre 2018 alle 16:29

Rette salate nelle case di riposo

I dati segnalati dalla stampa locale informano che nel lecchese il costo minimo medio mensile
supera i 2mila euro, oltre la media nazionale.
Che fanno e che dicono CISL CGIL UIL con la loro fantomatica contrattazione sociale ?
Oltre a fare i supporter alla controriforma regionale sui malati cronici che ha fatto
registrare un grande flop e organizzare incontri di burraco e carnevalate perché non
lottano con forza ed in continuità contro lo strabordante uso degli psicofarmaci nelle
case di riposo e il caro rette ?
Persone non più autosufficienti che con le loro storie di lavoro e sacrifici hanno costruito il
nostro Paese e che, in barba agli articoli 32 e 38 della Costituzione si vedono private a
carissimo prezzo dei loro diritti e della loro dignità, devono essere tenute sempre al centro di
ogni rivendicazione
E’ vergognoso e inaccettabile che la regione Lombardia, una regione tra le più ricche
d’Europa, non metta a disposizione un adeguato fondo pubblico per l’assistenza per le
migliaia e migliaia di persone non autosufficienti. Per non parlare poi dell’ignavia regionale
per cercare di arginare gli sprechi, le ruberie e gli scandali che tolgono risorse che
diversamente potrebbero essere messe a disposizione dei cittadini più deboli. Pure sulle
dentiere si sono messi a rubacchiare !
Come Sinistra Lavoro con altre associazioni da Medicina Democratica a Senza Limiti in
difesa delle persone anziane e malate abbiamo rivendicato che a livello nazionale venisse
varato un piano nazionale per la non autosufficienza con risorse adeguate. I soldi ci
sono: basterebbe ridurre drasticamente le scellerate e costose spese militari che superano i 64
miliardi annui
(oltre 12.170,00 euro al minuto)
Anche i Comuni devono, però, fare la loro parte per integrare la retta della persona
assistibile per la quota non sanitaria del ricovero
( Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 novembre 2001).
Purtroppo sono le cose di semplice buon senso che possono concretizzare diritti che troppo
spesso sono difficili da far realizzare. Ma noi continueremo a metterci impegno e ad insistere…
Francesco Coniglione - coordinamento provinciale Sinistra Lavoro Lecco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco