Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.201.721
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 giugno 2018 alle 12:51

La Valletta Brianza: lo smart working come rivoluzione del mondo del lavoro. Level ne parla in un nuovo libro

Level Office Landscape, azienda specializzata in arredo per ufficio, oggi più che mai è impegnata nella ricerca e nello sviluppo delle nuove tendenze che riguardano gli uffici contemporanei. Una profonda analisi sugli ambienti di lavoro ha portato l'azienda alla pubblicazione del libro ''Coworking & Smart Working - Nuove tendenze nel mondo del lavoro''.
Il testo è stato presentato mercoledì 20 giugno presso LevelHUB che ha ospitato più di cinquanta imprenditori e professionisti a cui si sono rivolti i due coautori, l'Architetto Massimo Gianquitto e il Dott. Mauro Battocchi, insieme agli esperti che hanno dato un contributo alla stesura del libro. Si tratta di un testo corale che ha voluto prendere in considerazione diversi punti di vista: dall'architettura e il design all'organizzazione aziendale, dalla normativa all'ergonomia, dalla sicurezza sul lavoro all'importanza del verde in ufficio e del supporto tecnologico.

L’Architetto Massimo Gianquitto CEO di Level Office Landscape

Mauro Battocchi, human resource business partner

Massimo Gianquitto ha raccontato come l'idea di questo libro sia nata dalla collaborazione con IED Milano nell'anno accademico 2016 e 2017 durante il quale Level ha affiancato gli studenti della facoltà di Interior e Product Design nello sviluppo dei loro progetti di tesi dal titolo Coworking. ''E' stato un lavoro interessante e decisamente costruttivo - ha commentato l'Architetto - abbiamo raggiunto più di quanto potevamo immaginare''.Tutto ciò si è tradotto in un'analisi profonda sul cambiamento dei luoghi di lavoro e degli spazi a disposizione dei dipendenti, una rivoluzione che va di pari passo con l'ingresso nel mondo del lavoro delle nuove generazioni, un target che ha necessità diverse rispetto al passato e capacità e competenze sempre più specifiche. Citando Steve Jobs, che definisce ''visionario'', Gianquitto porta l'esempio del progetto della sede californiana di Apple: un enorme campus a forma di anello in cui lavoratori possono trovare il connubio perfetto tra vita privata e lavoro.

Apple Park, 2017 Norman Foster
Impossibile, dunque, studiare Coworking e Smart working senza pensare a loro, Millennials e Generazione Z.
Penelope Vaglini, interior designer e communication specialist, ha descritto queste due nuove categorie di lavoratori contemporanei precisando come ''La Generazione Z, che comprende i nativi digitali, è nata tra la metà degli anni '90 e il 2010.Sono perciò cresciuti negli anni della crisi e hanno visto parenti e conoscenti perdere il lavoro. Il sentimento di insicurezza nel futuro e la mancanza di certezze li ha spinti a darsi da fare fin dalla tenera età, sviluppando curiosità e fame di conoscenza, spinta imprenditoriale e un certo equilibrio tra vita privata e lavorativa''.

Penelope Vaglini, interior designer e communication specialist

Si tratta di una nuova classe generazionale che, desiderosa di rompere gli schemi, potrebbe trovarsi a proprio agio in ambienti di Coworking e nelle modalità di lavoro Smart working e Homeworking. Per spiegare in linea teorica come funziona, lo psicologo del lavoro Mauro Battocchi ha usato l'immagine di due giocatori di basket che riescono ad arrivare a canestro con modelli inattesi di gioco per confondere gli avversari.

VIDEO


Un lavoro di squadra che rompe con la tradizione, quindi, potrebbe giovare alle aziende che scelgono per i loro dipendenti nuove modalità di lavoro, proponendo spazi condivisi e soluzioni smart. Alberto Santini, esperto di sicurezza sul lavoro per SAMAS Milano, durante il suo intervento ha descritto i modi per garantire la sicurezza ai propri dipendenti in un luogo in comune con altre realtà.

Alberto Santini, esperto sicurezza sul lavoro per SAMAS Milano

Sono tanti gli aspetti da prendere in considerazione e Massimo Pagani, consulente del lavoro presso GESAM, ha analizzato il rapporto tra imprenditore e dipendenti che, in un'ottica di lavoro agile, diventa più individuale e personale.

Massimo Pagani, consulente del lavoro presso GESAM

Stefano Laprocina di Verde Profilo, agronomo esperto di verde indoor e outdoor e Andrea Di Nicola di Techlit, specializzato in tecnologie di ultima generazione, hanno invece parlato di quegli elementi concreti che in un ufficio aumentano il benessere dei lavoratori e ne migliorano le prestazioni.

Stefano Laprocina di Verde Profilo

Uffici SKY Milano

Andrea De Nicola, esperto di tecnologia per l’ufficio

Sala riunioni smart con tecnologia integrata negli arredi

Sara Amato, responsabile comunicazione e marketing per Level Office Landscape ha raccontato della visita di qualche settimana fa che Level ha fatto presso la sede olandese di Randstad, ad Amsterdam. Durante l'incontro con il direttore marketing internazionale Joost Schriever, lo staff di Level ha potuto visitare i nuovi uffici realizzati in chiave Smart working. Come racconta la Dott.ssa Amato, "questa trasformazione è nata dalla necessità di Randstad di ampliare il proprio organico, passando da 800 a 1600 dipendenti. Invece di acquistare un nuovo immobile è stata presa la decisione di ristrutturare gli 11 piani dell'edificio eliminando i singoli uffici per far posto ad ampie zone open space con scrivanie condivise insieme a focus area e phone booth, creando un immenso ufficio su più livelli dove ogni dipendente può utilizzare qualsiasi postazione, spostandosi anche più volte al giorno."

Gli uffici della sede di Randstad

A conclusione di questo interessante excursus sullo Smart working sono intervenuti gli studenti dello IED che hanno esposto i propri progetti di tesi e i loro professori, Giorgio Grandi e Stefano Anfossi che hanno sottolineato l'efficacia della collaborazione con Level e hanno confermato come la tendenza di Coworking e Smart working nei luoghi di lavoro sia ormai una realtà consolidata, sia all'estero che in Italia.

Stefano Anfossi, architetto e docente per IED Milano,
e Giorgio Grandi, architetto e designer, coordinatore tesi IED

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco