Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.815.941
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Giovedì 21 giugno 2018 alle 16:36

Merate: all'Agnesi e al Viganò la 2^ prova 'regala' qualche mal di pancia agli studenti

Giornata di seconda prova alle scuole superiori. Allo scientifico e alle scienze applicate matematica è una materia esterna. Il problema numero 1 ha spiazzato la quasi totalità degli studenti. Si chiedeva di programmare il funzionamento di una macchina che produce industrialmente le mattonelle per pavimenti. «È andata bene. Ho visto le piastrelle e mi ispiravano» ha commentato uno dei pochissimi che si è cimentato su questo studio. Meno timore per il secondo problema basato su una funzione cubica, anche se gli ultimi due punti hanno messo a dura prova gli studenti con il calcolo della probabilità sul rapporto di aree. Alcuni hanno tirato un sospiro di sollievo, altri sorridevano per non piangere.

«È una materia già tosta in partenza. Per il primo problema serviva una laurea per affrontarlo» ha tentato di sdrammatizzare uno studente. A scelta poi cinque sui dieci quesiti, considerati più alla portata. Per il liceo linguistico gli alunni di classe quinta sono usciti con il dizionario mono-lingua inglese. Si poteva scegliere una su quattro tracce (attualità, storico-sociale, letteratura, artistico), ciascuna suddivisa in comprensione e produzione.

Per la maggiore la tipologia B, con un approfondimento sull'immigrazione statunitense precedente al 1965. «La parte sulla produzione era più complicata perché in 300 parole si rischiava di essere banali. Io ho sostenuto che oggi le persone si muovono per le stesse ragioni del passato: crisi economiche, guerre, ricerca di condizioni di vita migliore. La speranza è che in futuro non ci si senta costretti a migrare» ha spiegato una ragazza.

All'ISS Viganò, i primi ad uscire sono stati gli studenti del turistico, piuttosto convinti su quanto prodotto. Per loro una prova sui "bleisure trips", un mix tra viaggi di lavoro e vacanza. Si partiva da un recente articolo pubblicato sul The Telegraph. In una prima parte si doveva rispondere a domande di comprensione del testo. Poi a scelta, la possibilità di scrivere un articolo di giornale di circa 300 parole sulle nuove tendenze del turismo e l'importanza di trovare soluzioni innovative, oppure simulare di lavorare per un tour operator e di dover programmare un viaggio per un gruppo di uomini d'affari.

Sulle due opzioni gli studenti si sono divisi in base alle proprie inclinazioni. «Il contenuto era inerente al nostro indirizzo. Ci sarà più tensione alla terza prova» ha ammesso uno maturando. Per l'indirizzo Relazioni internazionali per il marketing la materia era inglese. Anche in questo caso la comprensione con la risposta di dieci domande a un articolo del Financial Times sul comportamento dei consumatori nelle propensioni d'acquisto. Poi la scelta di produrre un commento di 250 parole su un'ipotetica app che indirizza gli utenti con delle notifiche di pubblicità. Opzione B scrivere un report per un'agenzia di ricerca sulla pubblicità più comune e il tipo di effetti che ha sui consumatori. «Era un po' lunga, ma in fondo era fattibile» ha dichiarato uno studente all'uscita. Per l'indirizzo Informatico, la disciplina era sistemi. «C'era molta logica. La prova era ampia e vaga. Le richieste non erano specifiche» si è lamentato un ragazzo. Per un suo compagno è stata più difficile la simulazione. Qualche ora di riposo, poi per gli studenti si rimetteranno nuovamente sui libri per affrontare la terza e più temuta prova che si terrà lunedì mattina.
Marco Pessina
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco