Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.581.326
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Martedì 19 giugno 2018 alle 09:47

La Valletta: una mostra fotografica celebra i 90 anni della scuola dell'infanzia S.Cuore

Tra quelle "vecchie" foto in tanti si riconosceranno e riconosceranno famigliari, amici e conoscenti. Del resto sono le persone a fare la storia di un paese e quella di Rovagnate - anche se oggi si chiama La Valletta Brianza - è innegabilmente passata tra i piccoli banchi e l'accogliente cortile della scuola dell'Infanzia Sacro Cuore.


Da sabato nell'atrio della materna, all'ombra della chiesa parrocchiale, è possibile visitare la mostra "Gocce di Vita", allestita grazie all'impegno di un gruppo di genitori e di ex alunni allo scopo di ripercorrere con immagini e documenti "datati" il lungo periodo in cui la struttura ha rappresentato per la comunità rovagnatese un luogo di formazione e crescita nonché il "primo approccio alla società".
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
Istituita nel 1917 quale asilo infantile parrocchiale per accogliere i figli dei richiamati in guerra, la Scuola è interessata già nel 1921, per volere del prevosto don Luigi De Molli con il concorso della popolazione ed il contributo della benefattrice Angiolina Ceruti, da lavori di ampliamento per rispondere ai bisogni educativi dei bambini del paese con le suore di Sant'Anna.

La denominazione invece trae origine dalla consacrazione, avvenuta con grande solennità nel 1932, a Sacro Cuore di Gesù dell'Asilo. Nel tempo, nella conduzione della scuola, si sono succedute diverse Congregazione di Suore fino ad arrivare appunto al 1932 quando si insediarono le Madri Canossiani di Trevigio che gestirono la struttura fino al 1992. Con il richiamo delle religiose alla casa madre, la parrocchia - titolare fino a quel momento dell'amministrazione - sottopone alla popolazione la necessità di farsi carico del futuro dell'unica materna del paese.

La risposta non tarda ad arrivare: viene istituita un'Associazione di Genitori che si fa carico della responsabilità di portare avanti l'opera preziosa fino a quel momento svolta dalle suore, mantenendo uno stretto collegamento con la Parrocchia e conservando l'originale ispirazione cristiana attraverso l'impegno di persone laiche. E si arriva così, con annate più "abbondanti" e altre dai numeri più ristretti, tra giornate ordinare e straordinarie, gite e saggi, ai giorni nostri, con il 2018 chiusosi giusto sabato con una grande festa, iniziata con una camminata sulla ciclabile dove - sempre un attento gruppo di genitori, cui va il ringraziamento di tutto lo staff - ha organizzato un particolare gioco dell'oca per i bambini e gli adulti presenti.

Al pic-nic nel giardino della materna ha poi fatto seguito la premiazione dei remigini, pronti a compiere il grande passo verso la primaria. E un grande passo a settembre interesserà anche l'intera Scuola: una nuova pagina della storia dell'ente si aprirà, intersecandosi con quella della Gorizia di Santa Maria in un arricchimento reciproco, a partire da quel che è stato in 90 e più anni, ben descritto in quelle "Gocce di Noi" tutte da osservare nel salone.
La mostra sarà visitabile anche domenica 24 giugno e domenica 1 luglio.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco