Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 359.883.599
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 27/10/2020

Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: N.D. µg/mc
Valmadrera: 6 µg/mc
Scritto Lunedì 18 giugno 2018 alle 07:58

Osnago: 'Lecco è Mondiale' giunto alla fine. Il torneo di calcio che unisce le popolazioni

La terna arbitrale che ha diretto le finali, da sinistra: Franco Sironi, Marco Spreafico, Gianluigi Comi con Pierangelo Dell’Orto

Come accade per ogni manifestazione sportiva, per ogni partita e ogni volta che si affrontano due atleti, il risultato è tutto ciò che conta. E lo stesso vale anche per il torneo ''Lecco è Mondiale'', partito lo scorso 26 maggio e concluso domenica 17 giugno con le partite finali. Solo che in questo caso il risultato era collettivo, e non relativo ad ogni singola squadra.

La cooperativa Arcobaleno, la Casa sul Pozzo di Padre Angelo Cupini, l'ANOLF-CISL di Lecco, l'AVIS, la Pastorale Missionaria e la Caritas Migranti di Lecco, tutti gli enti e gli individui che hanno scommesso su questa bella iniziativa avevano in mente tutti lo stesso obbiettivo.

''L'idea è proprio quella di andare sul territorio per conoscere le varie comunità che abitano con noi da anni, scoprendone usi e costumi - ha spiegato Roberto Timpano della Pastorale Missionaria - Vogliamo raccogliere dati da studiare e poi divulgare sul territorio''.

Il calcio scelto in questo caso come aggregante più naturale per avvicinare etnie e culture diverse. ''Non ci rendiamo conto - ha aggiunto Timpano - Ma il 10% della nostra popolazione sono loro, e fanno lavori che noi non vogliamo più fare. Si fanno un mazzo tanto. E invece stiamo sempre a guardare quello zero virgola che non ci piace''.

Dodici le squadre che hanno preso parte all'intero torneo, quattro quelle che domenica pomeriggio sono scese in campo presso il centro sportivo comunale di Osnago: Marocco, Burkina Faso, Costa d'Avorio e Mixed World, la squadra dei richiedenti asilo che si trovano oggi a Lecco Maggianico.

''Un grazie infinite va anche al dottor Rizzi (il direttore del centro di accoglienza) che si è messo a disposizione per far sì che questa iniziativa riuscisse anche grazie alla presenza dei richiedenti asilo''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco