• Sei il visitatore n° 485.257.972
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 17 maggio 2018 alle 19:09

Cernusco: clima teso negli uffici comunali. ''Inchiesta'' dopo la segnalazione di Biella

Il segretario dott.ssa Antonietta Manfreda
Un clima da guerra fredda negli uffici comunali di Cernusco Lombardone? Si potrebbe replicare: esagerazioni giornalistiche, scaturite dalla segnalazione del consigliere di minoranza Gerardo Biella durante il recente Consiglio comunale [clicca QUI]. Aveva parlato espressamente di "malumori". Abbiamo cercato allora di andare un po' più a fondo alla questione per comprenderne eventualmente le cause. Da quello che abbiamo potuto sapere, alcuni dipendenti da qualche mese avvertirebbero una pressione eccessiva, che inficerebbe i rapporti sul luogo di lavoro. Esempi concreti: rigidi controlli sull'uso del cellulare e sulla navigazione online dal computer, che farebbe sentire parte del personale sotto continuo controllo e giudizio. Andando a restringere il campo, i malumori sarebbero cominciati dall'inizio del 2018, da quando il responsabile del personale è il nuovo segretario comunale Maria Antonietta Manfreda. Ricordiamo, per fare memoria, che l'arrivo della dottoressa è scaturito dalla scelta della Giunta De Capitani di non rinnovare il contratto con il segretario Giovanni Balestra [clicca QUI]. Decisione che aveva impattato anche sui Comuni di Lomagna, Montevecchia e Osnago. Il dott. Balestra gestiva infatti la funzione di segreteria in maniera associata per i quattro Enti dal 2011. Gli amministratori limitrofi non si erano risparmiati dal commentare negativamente la mossa di Cernusco, specialmente a Lomagna [clicca QUI] e a Osnago [clicca QUI]. In viale delle Rimembranze il sindaco Paolo Brivio aveva riferito in aula di "dissidi e dissapori" tra la Giunta cernuschese e il dott. Balestra. Voci di corridoio nei vari Municipi sostenevano che l'amministrazione guidata da Giovanna De Capitani fosse alla ricerca di una figura più decisionista e che gestisse il personale con maggiore polso. L'avvocato Manfreda è parsa una professionista che possedeva questi requisiti.

Chiariamo sùbito che i fatti superano questioni di soggettiva simpatia o antipatia tra i dipendenti, dal momento che ci risulta siano già stati aperti dei procedimenti disciplinari nei confronti di una dipendente con gravi problemi di malattia. Nella cronistoria che segue, le date sono fondamentali. Partiamo dal 2 gennaio 2018, quando l'avvocato Manfreda - il giorno successivo all'entrata in servizio a Cernusco Lombardone - è nominata Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza. Due settimane dopo, esattamente il 16 gennaio 2018, il Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi subisce delle modifiche inerenti ai procedimenti disciplinari, per un adeguamento alle direttive dell'Autorità Nazionale Anticorruzione. È la Giunta stessa a evidenziare in quell'occasione che per l'ANAC "occorre riflettere attentamente sull'opportunità che venga nominato responsabile della prevenzione il dirigente responsabile dell'ufficio procedimenti disciplinari, situazione che parrebbe realizzare un conflitto di interessi e quindi un'incompatibilità". Per questa ragione, la responsabilità dei procedimenti disciplinari non è più affidata al segretario comunale, ma a un Ufficio ad hoc, competente per le infrazioni punibili con sanzione superiore al rimprovero verbale. Un organo collegiale composto da tre membri esterni. Passaggio non secondario - e capiremo più avanti il perché - è che i componenti devono essere individuati dal sindaco tra dirigenti in servizio presso altre pubbliche amministrazioni, avvocati esperti in materia di contenzioso del lavoro e/o magistrati in servizio o in quiescenza. Ebbene, inspiegabilmente, il 1° febbraio avviene l'esatto opposto di quanto indica l'Autorità Anticorruzione. La sindaca Giovanna De Capitani nomina Maria Antonietta Manfreda come Responsabile dei Procedimenti disciplinari. Viene così attribuito al segretario comunale l'incarico di contestare gli addebiti e di istruire i procedimenti disciplinari, che verrebbero poi conclusi dai provvedimenti emanati dall'Ufficio di Disciplina. La contestazione degli addebiti può essere d'ufficio o su segnalazione del Responsabile del Servizio o, in mancanza, del Responsabile dell'Ufficio o degli amministratori. E sempre nella stessa data - il 1° febbraio - il segretario diventa ufficialmente anche il Responsabile del Personale. Un accentramento di poteri piuttosto palese, che per l'ANAC pare costituisca un conflitto di interessi e quindi l'incompatibilità. Ciò che resta formalmente fuori dal controllo dell'avv. Manfreda nel settore disciplinare è solo l'emanazione dei provvedimenti, di cui si occupa l'Ufficio di Disciplina. Da chi è composto però tale organo? Il dubbio viene risolto il 13 febbraio, quando il primo cittadino torna ad occuparsene, dopo una parentesi di un mese. Ecco i tre nomi: l'avvocato Stefano Gotti di Bergamo, esperto in diritto privato e lavoro; Susanna Gira (presidente dell'Ufficio di Disciplina), sempre di Bergamo, esperta in diritto amministrativo e pubblico impiego; la dott.ssa Mara Nin, pensionata, già segretario comunale, esperta in diritto amministrativo e degli Enti locali. Il 10 aprile, giorno in cui è stato nominato il presidente dell'Ufficio Disciplina, è stato assunto l'impegno di spesa di 600 euro da riconoscere ai membri dell'Ufficio in questione, che ricevono a testa un'indennità di 100 euro per ogni seduta. Si è quindi già riunito due volte? Indugiamo ancora un secondo sull'ultimo nominativo. Modificato soltanto un mese prima, il Regolamento comunale - come abbiamo sottolineato - specifica che i membri devono essere scelti tra avvocati o dirigenti "in servizio". Mara Nin, classe 1948, tuttavia ci risulta essere in pensione dal gennaio 2011. Nello stesso anno si era candidata alle elezioni amministrative di Olgiate Molgora nel gruppo "Olgiate Civica". A capo della lista - tanto per la cronaca - c'era il medico Roberto Pezzuto, marito del segretario comunale Maria Antonietta Manfreda.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco