• Sei il visitatore n° 476.319.281
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 01 luglio 2010 alle 07:19

Como: la Gdf in festa per il 236° anniversario del Corpo

"Bilancio dei primi 5 mesi del 2010 delle Fiamme Gialle di Como."
Anche per il corrente anno l'attività di servizio è proseguita lungo le seguenti principali direttrici:
"Lotta all'evasione fiscale" e il contrasto agli illeciti in materia di "Spesa pubblica, Mercato dei capitali, Mercato dei Beni e servizi".
Per illustrare la complessa e vasta attività di servizio svolta dai finanzieri della Provincia di Como, si riportano, di seguito, alcuni dei risultati conseguiti nei primi 5 mesi del 2010.
ATTIVITÀ A TUTELA DELLA FINANZA PUBBLICA
ENTRATE TRIBUTARIE
Il contrasto all'evasione fiscale e contributiva, come già detto, assume anche per il corrente anno valenza strategica.
L'attenzione dei Reparti è rivolta prevalentemente nei confronti dei soggetti per cui, anche sulla base di specifica attività informativa, emergano elementi di presunta evasione fiscale.
I controlli fiscali, conclusi solo nei primi cinque mesi, hanno già consentito di scoprire elementi positivi di reddito (ricavi) non dichiarati e quelli negativi (costi) non deducibili recuperati a tassazione, complessivamente, per circa 450 milioni di euro (con un incremento di oltre il 18% rispetto alla base imponibile emersa nel corso dell'intero anno 2009) mentre sono state constatate violazioni all'I.V.A. per oltre 64 milioni di euro (con un incremento di oltre il 5% rispetto alle violazioni constatate nell'intero anno 2009) . Una parte rilevante di questa evasione ha riguardato la fiscalità internazionale, cioè società e persone fisiche che avevano sede o risiedevano fittiziamente all'estero.
Tali obiettivi sono stati raggiunti soprattutto attraverso la scoperta della cosiddetta "economia sommersa", che ha consentito di individuare ben 62 evasori completamente sconosciuti al fisco e di portare alla luce (per il recupero del corrispondente prelievo fiscale) oltre 139 milioni di euro di base imponibile ed oltre 24 milioni di euro relativi alle violazioni dell'imposta sul valore aggiunto.
Sono stati svolti anche interventi a garanzia dell'emissione degli scontrini e ricevute fiscali. Complessivamente sono state rilevate 271 violazioni, in particolare nel settore del commercio ambulante, della ristorazione e dei bar.
Oltre al contrasto all'evasione fiscale, le verifiche hanno riguardato anche la regolarità dei rapporti di lavoro. Dall'inizio dell'anno sono state ispezionate 56 aziende di cui 14 sono risultate irregolari per avere impiegato manodopera in nero o irregolarmente assunta (22 lavoratori in nero).
USCITE (Spesa Pubblica)
In materia di spesa pubblica, si sono recentemente concluse le indagini dell'operazione denominata "Magna Charta", orientate alla repressione del reato di truffa aggravata ex art. 640 bis c.p. nei confronti della Regione Lombardia, attraverso l'illecito utilizzo delle "carte sconto benzina". L'operazione ha portato alla denuncia di 64 soggetti per truffa finalizzata al conseguimento di indebite erogazioni pubbliche da parte della Regione Lombardia per circa 1,4 milioni di euro ed altri 15 soggetti per concorso nello stesso reato di truffa.
A tutela dei bilanci comunali, anche sulla base di appositi protocolli d'intesa firmati con i maggiori Comuni della Provincia (Como, Cantù, Mariano Comense ed Erba), sono stati effettuati 30 controlli con la scoperta di 9 persone che avevano presentato false dichiarazioni con le quali avevano ottenuto o tentavano di ottenere contributi comunali e regionali (in particolare hanno riguardato il fondo sostegno affitti).
ATTIVITÀ A TUTELA DELL'ECONOMIA
MERCATO DEI CAPITALI
Valuta
Presso i 13 valichi della provincia di Como, lungo la frontiera italo - svizzera, i reparti di confine hanno sequestrato (nel corso dei controlli effettuati, cercando contestualmente ad essi di non procurare disagi alle migliaia di persone che ogni giorno transitano al confine) valuta, titoli esteri e nazionali per oltre 1.450.000 euro.
Dal settembre 2009, vengono utilizzati i "mezzi mobili plurisensori", ai fini della scoperta di illeciti trasporti di denaro, titoli e di altri beni di grande valore e facile trasportabilità, come oro, argento e preziosi.
Questi mezzi vengono dislocati a rotazione presso tutti i valichi, anche minori, con la Svizzera, laddove vi è pericolo di fraudolenti trasferimenti di denaro e titoli da e per il nostro Paese.
Le apparecchiature vengono utilizzate, pertanto, anche presso i valichi stradali di Drezzo, Ronago e Lanzo d'Intelvi, dove, a seguito dell'apertura nell'intero arco delle 24 ore, la vigilanza fissa è stata sostituita da pattuglie "volanti" in servizio lungo le rotabili di accesso ai medesimi valichi.
MERCATO DEI BENI E SERVIZI
TUTELA DEI CONSUMATORI
Un altro settore della polizia economica nel quale, ormai da tempo, i finanzieri dedicano un rilevante numero di risorse, è quello del contrasto alla contraffazione dei marchi.
I risultati conseguiti:
- nr. 25 soggetti denunciati;
- sequestrati oltre 18.000 capi e accessori di abbigliamento.
CONTRASTO AL TRAFFICO DEGLI STUPEFACENTI
A tal proposito vengono evidenziate le 266 persone verbalizzate complessivamente, di cui 25 arrestate in fragranza di reato e su ordinanze dei G.I.P., 63 denunciate a piede libero e 178 consumatori segnalati al Prefetto. Nel corso di alcune complesse operazioni antidroga, nelle quali i nostri Reparti hanno operato anche in altre province italiane, sono stati sequestrati oltre 5 chili di droghe del tipo hashish e marijuana, oltre 5 chili di cocaina e oltre 31 chili di eroina.
In questo contesto, si ricordano anche i servizi a carattere preventivo - svolti per lo più con l'ausilio dei cani antidroga - nei pressi degli Istituti scolastici della città di Como e della provincia durante l'anno scolastico appena concluso.
SERVIZIO DI PUBBLICA UTILITA' "117"
Sono stati pianificati e svolti oltre 600 servizi di pattugliamento sul territorio.
Le chiamate al 117 (il 60% nominative) hanno riguardato, in massima parte (circa il 72%), segnalazioni per violazioni alla normativa dell'IVA (in particolare mancate emissioni di scontrini e ricevute fiscali) seguite da segnalazioni per spaccio di stupefacenti.
SERVIZIO DEI "BASCHI VERDI"
Nel corso del 2010, i militari AT.PI. (Anti Terrorismo - Pronto Impiego) sono stati impiegati, oltre che nel controllo del territorio, anche in tutti i più importanti servizi di ordine pubblico predisposti in occasione di manifestazioni ed eventi anche fuori provincia.
SCUOLE
Anche nel corso dell'anno scolastico 2009/2010, sono proseguiti gli incontri presso alcune scuole della provincia allo scopo di far conoscere l'attività del Corpo e contribuire alla diffusione anche della legalità tributaria. Per il corrente anno scolastico è stato indetto con l'Ufficio Scolastico Provinciale il concorso (seconda edizione) "LeggiAmo a Scuola. Fiamme Gialle e Costituzione." La prova si è tenuta presso la sede del Comando Provinciale in data 26.3.2010 ed ha avuto per tema "I valori di uguaglianza e libertà, oggi, alla luce dell'art. 3 e 8 della costituzione". Alla prova hanno partecipato ben 47 studentesse e 25 studenti. Il concorso ha coinvolto le classi quarte delle Scuole Superiori della provincia. Banca Intesa/San Paolo ha messo a disposizione dei vincitori altrettanti premi in denaro. I vincitori saranno premiati ufficialmente in occasione della Festa del Corpo a Como il 30 giugno 2010.
Continueranno, anche nell'anno scolastico 2010/2011, gli incontri presso le Scuole dei vari gradi allo scopo di illustrare i compiti del Corpo e il significato della cultura alla legalità.

Per visualizzare gli encomi attribuiti al personale della Gdf clicca qui
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco