• Sei il visitatore n° 484.473.810
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 25 marzo 2011 alle 08:20

Paderno: approvato il Pgt in consiglio, 18 le osservazioni da privati, enti e agricoltori

È stato definitivamente approvato, al termine dell’analisi e della votazione da parte dei gruppi consiliari delle 18 osservazioni pervenute, il Piano di Governo del Territorio de comune di Paderno d’Adda, nel corso della seduta consiliare della serata di martedì 22 marzo.


Il provvedimento mette la parola “fine” ad un percorso lungo e che ha coinvolto, oltre ai redattori presenti nella persona dell’architetto Elio Mauri, anche i rappresentanti dell’ amministrazione e gli uffici comunali, ai quali è andato il sincero “grazie” da parte del sindaco Valter Motta per il grande impegno e il tempo messo a disposizione nel lavoro. Tra le osservazioni poste in votazione nella seduta di martedì alcune sono state presentate da enti sovra comunali quali la Provincia, l’Asl, l’Arpa, contenenti indicazioni generiche e prescrizioni inderogabili su alcuni limiti di salvaguardia a livello ambientale. È stata parzialmente accettata l’osservazione presentata dal gruppo di minoranza “Paderno per la libertà”, che propone il prolungamento della pista ciclabile da Cascina Fornace fino al confine con Cornate d’Adda (visto con favore dalla maggioranza), mentre la distanza minima consentita tra costruzioni rimarrà 5 + 5 metri a fronte di una possibile diminuzione della volumetria concessa.

L'architetto Elio Mauri


In ambito agricolo due osservazioni simili (Idi un privato e da parte di Coldiretti) hanno evidenziato la necessità di costruire capanni di dimensioni superiori ai 5 mq massimi previsti dal piano. Il sindaco Valter Motta ha spiegato che “a Paderno abbiamo distinto due diversi tipi di terreni agricoli, alcuni di assoluta inedificabilità, ma dove è possibile costruire un piccolo capanno di quelle dimensioni in caso di coltivazione diretta, e altre dove l’edificazione concessa è maggiore e comprende anche possibilità di tipo residenziale.

I consiglieri di maggioranza


Le regole vanno rispettate da tutti e non possiamo concedere deroghe, indipendentemente da quante volte sia stata fatta la richiesta”. Alcune osservazioni infatti, come quella di un privato che chiede l’edificabilità nell’area dove per legge è previsto il mantenimento di un cono visivo su Cascina Assunta, non possono essere accettate.

Il vice sindaco Renzo Rotta e il sindaco Valter Motta


Per altre si è giunti a “patti” attraverso incontri con i proponenti, come la ristrutturazione di una parte di stabile in Corte Grande dove il “nuovo” sarà spostato per non inficiare gli spazi del cortile, o la concessione dell’edificabilità di fronte alle scuole elementari a fronte di una porzione di terreno dove saranno ricavati 20 nuovi posteggi per le auto dei genitori.

I consiglieri di minoranza


La lunga discussione sul Pgt si è svolta in un clima di spirito collaborativo tra minoranza e maggioranza, soddisfatta per l’importante traguardo raggiunto.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco