• Sei il visitatore n° 475.495.136
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 24 marzo 2011 alle 18:54

Ac Merate e il mistero degli squalificati. Spreafico inibito, Colombo non tesserato

Ezio Colombo e Roberto Spreafico

Domenica il Merate va a Mariano a giocarsi la gara della vita (un'altra), ma lo farà senza allenatore, senza dirigenti e senza un paio di giocatori importanti. Tutto questo, in seguito alle squalifiche comminate dall'arbitro Nuvoli, durante la gara che il Merate ha perso 0 a 1 contro la Folgore Verano, domenica 20 marzo. Il clima in casa gialloblu, già piuttosto grigio, è dunque stato ulteriormente peggiorato dalle notizie provenienti dal Comunicato ufficiale. Ezio Colombo, preparatore dei portieri, non risulta tesserato col Merate e il Presidente Roberto Spreafico si è preso la squalifica che sarebbe dovuta toccare a Colombo. Inoltre ci sono i giocatori espulsi.
Per sbrogliare la matassa è bene fare un breve riassunto dei fatti accaduti durante la Folgore. Minuto 27 del primo tempo: il difensore Andrea Grendele e l'attaccante veranese Di Cuonzo entrano in contatto in area di rigore. Il direttore di gara assegna il penalty alla Folgore e ammonisce Grendele, il quale, diffidato, salterà la partita contro il Mariano. 46Esimo del primo tempo: per una entrata rude di Sulis, lo stesso Grendele è costretto ad uscire dal campo infortunato. Un motivo in più per stare fuori domenica. Mezz'ora della ripresa: il centrocampista meratese Luca Brambilla protesta con il direttore di gara, gli chiede scusa, ma si vede comunque sventolare il cartellino rosso. Il giudice sportivo gli ha assegnato la canonica giornata di squalifica. Contro il Mariano non ci sarà nemmeno lui. Minuto 95 della partita. Il Merate sta perdendo per 1 a 0. L'arbitro espelle l'attaccante Sulis, che fino a quel momento sta decidendo la partita con il suo gol. Sulis perde tempo ad uscire dal campo. Ezio Colombo, andato in panchina con il Presidente Roberto Spreafico in sostituzione dell'esonerato Giovanni Cefis, viene espulso perchè ha chiesto all'arbitro di recuperare il tempo perso da Sulis, ma nel farlo è entrato sul terreno di gioco.
Stando così le cose, il comunicato dovrebbe riportare la squalifica di Colombo. Ma non è così. Ad essere squalificato fino al 20 Aprile è Roberto Spreafico. La motivazione? "Per aver permesso l'accesso in panchina a persona non tesserata (pertanto non sanzionabile) in qualità di addetto all'arbitro".Questa persona "non tesserata" è Ezio Colombo. Eh si, Colombo non risulta essere tesserato col Merate. Morale della favola: 100 euro di multa al Merate ("Per aver permesso l'accesso in panchina a persona non tesserata in qualità di addetto all'arbitro la quale veniva allontanata per offese al direttore di gara"), squalifica per Spreafico e impossibilità di Colombo di andare in panchina nelle prossime gare. Tutto questo si somma alla vigente squalifica di "Mao" Arlati.
Il Presidente Riccardo Aondio è furente e spera al più presto di risolvere la situazione con la federazione, in modo che i giocatori possano avere la giusta guida dalla panchina. E in mezzo a tutto questo si prepara la fondamentale sfida contro il Mariano.
Alberto Giani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco