Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.472.355
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 23 marzo 2011 alle 19:15

Il pd in ''tour'' in 9 stazioni tra sporcizia e rassegnazione

Orari sballati a nord di Lecco, Comuni che si devono far carico della gestione delle stazioni, biglietterie presenti solo nel 27% dei casi, monitor elettronici funzionanti nel 50%, locali abbandonati nel 60% e tanta sporcizia. Questo è ciò che emerge dal tour delle stazioni del Partito democratico lecchese che ogni mattina, dalle 7.00 in poi e per nove giorni, ha incontrato i pendolari in partenza per Milano. Sempre presente Carlo Spreafico, consigliere regionale del Pd. Sono state visitate 9 stazioni (Lecco, Calolziocorte/Olginate, Olgiate-Calco- Brivio, Cernusco Lombardone/Merate, Molteno, Mandello, Colico, Varenna, Paderno) e distribuiti 4.000 volantini con le proposte del Pd. “E’ stata un’esperienza molto apprezzata da chi ogni mattina va al lavoro o a studiare fuori Lecco – fanno sapere Spreafico e Raffaele Straniero, responsabile del Settore ambiente e trasporti della federazione provinciale Pd di Lecco –. Abbiamo raccolto centinaia di giudizi fortemente critici su pulizia, orari, degrado. La gente è quasi rassegnata di fronte alle inutili e continue promesse. Mentre sui Comuni si sta scaricando la gestione delle stazioni”. “Dopo questa esperienza – continuano Spreafico e Straniero,– ribadiamo con ancora maggior forza le nostre proposte: treni puntuali, rinnovo del materiale rotabile e maggiore pulizia dei convogli, rimborso degli abbonamenti nel caso di continui ritardi sulla tratta, maggiore attenzione nella redazione degli orari alle esigenze degli studenti e lavoratori pendolari, stazioni vivibili e sicure soprattutto negli orari serali e notturni, stop ai continui aumenti dei biglietti senza almeno un reale e tangibile innalzamento degli standard qualitativi e quantitativi del servizio. La messa in funzione dei nuovi treni ecodiesel sulla Lecco-Molteno-Milano va accompagnata da interventi sulla modernizzazione della linea nell’ottica di realizzare la Pedemontana ferroviaria briantea; per la tratta Alto Lago sono necessarie coincidenze con le corse dei traghetti a Varenna e Bellano”. Proprio sulla Pedemontana briantea Spreafico e Straniero chiedono la convocazione del Tavolo territoriale infrastrutture e trasporti per avviare uno studio di fattibilità in grado di stabilire un percorso di lavoro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco