• Sei il visitatore n° 495.717.380
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 23 dicembre 2017 alle 09:18

Lomagna, Sala: sul segretario, Cernusco comune inaffidabile

In Consiglio comunale, il 21 dicembre, a Lomagna c'è stato il tempo per apportare un'ultima variazione di bilancio. Solo buone notizie. È pervenuto un contributo regionale per le scuole nido e materna di 24 mila euro. Inoltre l'amministrazione aveva impegnato 33 mila euro per sostenere il mutuo per la demolizione di un edificio. Il privato ha però comunicato di assumersi l'onere delle spese. Non si troverà più la cifra in bilancio.


Riscritto di sana pianta il Regolamento cimiteriale, che conta ben 104 articoli. Il documento che è stato sostituito era nato nel 1991, aveva subìto una serie di modifiche, l'ultima delle quali nel 2001. L'assessore Pierangelo Manganini ha dichiarato: «Era necessaria una revisione totale. Il lavoro è stato molto lungo. Nel novembre 2016 è stato creato un gruppo di lavoro tra Lomagna e Osnago, che si è riunito in quattro incontri. È stata quindi realizzata una bozza del Regolamento. Sono seguiti altri quattro incontri in Commissione Regolamenti a cui hanno partecipato anche tre membri della Consulta Servizi sociali e la responsabile di servizio». Una differenza sostanziale sta nella durata delle concessioni. Invariata a 99 anni per le cappelle, mutano quelle per i loculi e gli ossari da 50 a 30 anni. Sempre in ottica di contenere gli spazi, è stata estesa a tutti i tipi di tumulazioni la sovrapposizione delle salme. Le tariffe non sono più un allegato al Regolamento, ma saranno oggetto di delibera a se stante al momento della votazione del bilancio.
Approvata all'unanimità anche la convenzione associata sul segretario. I Comuni non saranno più quattro. Cernusco Lombardone interromperà i rapporti con il segretario Giovanni Balestra il 31 dicembre. Ha trovato un accordo a due con il Comune di Stezzano, in provincia di Bergamo. Restano quindi Lomagna, Montevecchia e Osnago. «Il percorso a quattro termina. Il pensiero delle funzioni associate degli Uffici - ha dichiarato il sindaco Stefano Fumagalli - era sfumato con la fine della gestione in comune della Polizia locale. Ora possiamo dire che si è concluso definitivamente». Le ore e i relativi costi sono stati ripartiti. Osnago e Lomagna passano da 10 a 14 ore settimanali (il 39% ciascuno), mentre Montevecchia da 7 a 8 ore (il 22%). Rimangono per il momento a quattro solo i Servizi sociali e la gestione della scuola media. Il capogruppo di minoranza Mauro Sala ha interpellato il segretario per sapere il motivo del cambio di decisione di Cernusco. Balestra ha confermato la versione della sindaca De Capitani [clicca QUI]. È stato rilevato che quattro Comuni in carico erano troppi. Il primo cittadino Stefano Fumagalli ha specificato: «La notizia ci è stata data verso la metà-fine novembre. Confermo che i tempi sono stati brevi».

Il sindaco Stefano Fumagalli


Il consigliere Sala ha attaccato la Giunta De Capitani: «Cernusco non è un paese affidabile. Penso si sia comportato male in primo luogo nei confronti del dott. Balestra e poi anche verso gli altri Comuni». È stato poi rinnovato l'accordo sulla scuola secondaria di primo grado con Cernusco Lombardone, Montevecchia e Osnago. Rispetto al precedente, ci sono alcune modifiche con l'introduzione degli operai all'interno del personale operativo. È stato necessario un ricalcolo della distribuzione delle ore. È stata inclusa anche l'indennità di responsabilità al 10% su tutta la convenzione.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco