• Sei il visitatore n° 494.879.527
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 dicembre 2017 alle 18:48

Mandic: diffamò un collega sul social network, Pilato condannato

La pena, di per sé, è minima: 300 euro. Ma nel complesso costerà davvero caro al dr. Francesco Pilato quel "pirla" rivolto all'indirizzo del collega Francesco Saturno a commento di un post pubblicato sulla propria bacheca Facebook da un soggetto terzo, trovatosi così nel mezzo di un "battibecco" tra camici bianchi strascinatosi fino in Tribunale. L'imputato, al tempo dei fatti dipendente dell'ospedale Mandic di Merate, oggi all'estero, è stato infatti altresì condannato a risarcire la persona offesa con un assegno da 2.500 euro oltre a rifondere alla stessa le spese legali sostenute quantificate in 1.800 euro. E' questa la decisione presa nella mattinata odierna dal giudice monocratico Nora Lisa Passoni che ha così chiuso - almeno in prima battuta - il caso originato dalla querela sporta nell'aprile di tre anni fa dal dottor Saturno, medico calolziese in servizio presso all'allora Azienda ospedaliera di Lecco, divenuta nel frattempo Asst. Diffamazione a mezzo internet l'ipotesi di reato contestata al dr. Pilato per il poco simpatico epiteto con cui, per ben due volte, avrebbe definito il collega (costituitosi parte civile tramite l'avvocato Marco Destro del Foro di Como), nell'arena virtuale rappresentata dal noto social network. Cadute nel vuoto le intenzioni circa un accordo bonario: a istruttoria chiusa, quest'oggi è arrivata la sentenza. Pesante, più che altro, per il portafoglio dell'imputato.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco