Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 437.871.179
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 14 ottobre 2017 alle 14:23

Merate: forze dell’ordine in piazza degli Eroi. Che succede? C’è da spostare una macchina

Non ce ne vogliano i lettori se restiamo sul tema. I diretti interessati (e penalizzati)  sono pochi ma proprio per questo meritano la massima attenzione. Dunque nella prima serata di venerdì, diciamo attorno alle 20, sono giunti in centro i primi automezzi che, senza badare troppo per il sottile, hanno letteralmente invaso piazza Prinetti e via Carlo Baslini impedendo il passaggio dei veicoli autorizzati.

Le solite antipatiche discussioni sotto l'occhio distratto e l'orecchio tappato del presidente della Proloco Martino Longhi. Un buon organizzatore deve - oggi anche per legge - disporre di un servizio d'ordine da affiancare ai vigili urbani al fine di garantire il corretto svolgimento della manifestazione. C'era sì, qualcuno che "dirigeva il traffico", ma non ci è parso fosse dell'organizzazione né meno che mai della vigilanza urbana. Una cosa fatta in casa, insomma. Allertato il vice sindaco dell'anomalia, è scattata la ricerca delle autorizzazioni. Ma questi ambulanti potevano oppure no entrare nella zona a traffico limitato? Secondo Martino Longhi sì, avrebbero avuto un permesso che però, a richiesta, nessuno ha saputo esibire dicendo che erano stati gli organizzatori a consentire l'accesso.


Secondo Giuseppe Procopio, invece, no. Quindi si profilavano le infrazioni di accesso non autorizzato alla ZTL e occupazione abusiva del suolo pubblico. Naturalmente ci fosse stato un vigile, il dubbio sarebbe stato fugato da una risposta ufficiale. Ma di vigili neanche l'ombra, figuriamoci....! Il dinamico vice sindaco - almeno così assicura - allerta i carabinieri ma le pattuglie sono solo due e per giunta impegnate nella caccia ai ladri. Quindi di farsi un giro in centro neanche a parlarne. Il confronto resta nelle mani di residenti e ambulanti, con i primi in oggettiva minoranza numerica, costretti quindi a lasciare il campo.


L'indomani, splende di nuovo alto il sole, ed ecco magicamente sulla piazza ben tre vigili urbani e due carabinieri, tutti impegnati a far rimuovere un'auto - col carro attrezzi - di proprietà di un tizio venuto da fuori che la mattina presto l'aveva parcheggiata in piazza degli Eroi di fronte al parchetto senza avvedersi del divieto di sosta. Il poveretto in maglietta bianca si è trovato circondato dalle divise neanche avesse commesso un delitto premeditato.


I commenti degli spettatori sono stati unanimi: ma possibile che ci sono tutti quando c'è da spostare una macchina e nessuno quando si debbono tutelare i diritti dei cittadini?
Claudio Brambilla
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco