• Sei il visitatore n° 467.215.953
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 28 settembre 2017 alle 09:06

Trezzo: approvato il piano diritto allo studio. Chiarimenti sulla mensa e il centro cottura  

La scuola, i suoi progetti e lo stato di manutenzione del plessi sono stati i punti cruciali del consiglio comunale di Trezzo, riunitosi nel pomeriggio di lunedì 25 settembre nella sala consiliare di via Dante. Questo non solo perché, tra i punti all'ordine del giorno, l'Amministrazione ha presentato il nuovo piano per il diritto allo studio, ma anche perché il sindaco Danilo Villa ha sin da subito esposto diverse comunicazioni personali e tra queste le più sostanziali hanno riguardato proprio le scuole della città.



Il consiglio comunale di Trezzo

''Questa estate è stato un periodo di grande lavoro e rinnovamento - ha esordito Villa - Mi riferisco, in particolare, ai lavori degli impianti di riscaldamento delle scuola dell'infanzia di via Mazzini, ai lavori di riqualificazione per il risparmio energetico della scuola media ed altri interventi di sicurezza come i nuovi impianti antincendio. Inoltre è stata vinta la gara di concessione del campo sportivo, dalla società 'Trezzo sport SSD' che si occuperà della gestione''. Villa ha poi rivolto agli studenti di tutte le scuole trezzesi gli auguri per un anno scolastico proficuo. L'illustrazione del piano rivolto agli studenti e alle loro scuole è incominciata con alcune considerazioni dell'assessore Francesco Fava.



''Presentiamo un piano che rappresenta una continuità rispetto a quello dell'anno scorso - ha commentato - Un piano che è frutto di un dialogo costante tra l'Amministrazione comunale e la scuola. Siamo soddisfatti per essere riusciti a non variare il costo del servizio di trasporto, e siamo in attesa di avere due pullman a disposizione, come richiesto. Quest'anno andremo ad introdurre dei nuovi progetti, legati allo sport, ad esempio, al bullismo e al cyberbullismo e alla ludopatia. Proseguiremo, inoltre con il progetto del consiglio comunale dei ragazzi incominciato lo scorso aprile''. L'assessore non è mai entrato troppo a fondo nel merito delle economie che il Comune investirà nella scuola, parlando soltanto di ''30mila euro in più, rispetto ai 106mila dello scorso anno, per l'assistenza educativa scolastica''. Dal gruppo consiliare ''Tutti per Trezzo'', che poi si è astenuto al momento della votazione, al contrario dei colleghi di ''Identità e Territorio'' che hanno votato a favore, sono arrivate alcune richieste di chiarimenti.



Il vicesindaco Massimo Colombo, il sindaco Danilo Villa e il segretario comunale Maria Giuseppa Fazio

La consigliera Silvia Carzaniga ha voluto sapere se il consiglio comunale dei ragazzi riguarderà altre classi, oltre alle seconde, e come mai l'Amministrazione non abbia pensato di ritoccare le tariffe della mensa sebbene la nuova società che si occuperà della refezione scolastica costa meno che la precedente azienda incaricata. Fava ha risposto che il consiglio comunale dei ragazzi dovrebbe coinvolgere, in futuro, anche i ragazzi di prima media, e che ad ottobre verrà convocata la prima seduta dell'assise dei giovani. Il sindaco Villa ha invece risposto in merito alle domande riguardanti la mensa, sostenendo che ''siamo riusciti a non alzare il prezzo negli ultimi tre anni, il ché mi pare un buon traguardo, un pasto a due euro è pressoché introvabile''.  Villa ha poi riportato in consiglio i dettagli della provvisoria chiusura del centro cucina alle scuole medie, rispondendo sempre alle domande pervenute dalle opposizioni. ''Entro un mese verrà ripristinato - ha spiegato - Al momento i pasti vengono preparati a Capriate''.



Il gruppo di maggioranza

Accantonati per un attimo i ragionamenti attorno alla scuola, il consiglio comunale è entrato nel vivo quando l'assessore Salvatore Barzaghi ha esposto una relazione sul bilancio consolidato 2016, da approvare necessariamente entro il 30 settembre. In sostanza, l'assessore ha rappresentato la situazione finanziaria e delle società ed enti individuate dall'Amministrazione, con un perimetro di consolidamento di nove componenti di cui solo cinque di queste hanno una concreta incidenza. Le entrate sono arrivate principalmente da risarcimenti assicurativi, rimborsi e sanzioni, mentre le spese hanno riguardato indennizzi, gestione del verde pubblico, eventi ed investimenti nelle scuole per l'infanzia. Sei gli astenuti della minoranza, la totalità dei consiglieri dei gruppi ''Trezzo, Identità e Territorio'' e ''Tutti per Trezzo''.



I consiglieri del gruppo ‘‘Trezzo, Identità e Territorio’’ Davide Oggioni e Sergio Confalone

Il punto seguente ha poi riguardato la presa d'atto del subentro del nuovo ente denominato ''Agenzia delle Entrate e Riscossione'' alle società del gruppo ''Equitalia'' per la riscossione coattiva delle entrate tributarie. Ad occuparsene è stato sempre l'assessore Barzaghi che ha spiegato trattarsi ''di un'ottimizzazione per necessità finanziarie nella riscossione tributaria, per cui l'operato è calibrato a soddisfare i bisogni della comunità''. Questo punto ha registrato di nuovo tutti e sei i consiglieri della minoranza astenersi. L'assessore Barzaghi ha concluso l'ultimo punto di carattere finanziario con l'approvazione dei patti parasociali riguardanti la società pubblica Ates SRL (una società costituita dal Comune di Trezzo sull'Adda che si occupa di gestire la manutenzione e conduzione degli impianti termici degli edifici pubblici).



I consiglieri del gruppo di minoranza ‘‘Tutti per Trezzo’’ Silvia Carzaniga e Diego Torri

Questi patti disciplinano il controllo analogo della società da parte di tutti i soci, in questo caso si tratta di diversi comuni, i quali hanno approvato tali modalità. In questo caso la registrazione al voto ha visto l'astensione di quattro membri della minoranza. Infine, l'ultimo punto ha riguardato l'approvazione dell'individuazione degli ambiti di esclusione del territorio comunale dal recupero dei seminterrati esistenti come disciplinato da una nuova legge regionale. Tre gli astenuti della minoranza.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco