• Sei il visitatore n° 484.476.726
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 24 luglio 2017 alle 12:36

Ambito di Merate: 60mila € dalla Regione per l'emergenza abitativa da distribuire sui casi di 24 paesi

La Regione Lombardia ha messo sul piatto 8.520.000 euro per nuove misure sperimentali per il sostegno alla locazione e il contrasto all'emergenza abitativa.
Si tratta di una somma importante complessivamente ma che, ripartita poi per i vari ambiti e comuni, in realtà distribuisce poco singolarmente e comunque può tamponare un'emergenza di breve periodo. 98 infatti sono i comuni capofila di ambito per i quali le risorse saranno ripartite in base a una quota fissa per abitante su popolazione residente (0,50 €) e ad altri parametri specifici.


Per l'ambito di Merate (24 comuni) i fondi destinati ammontano a 60.012 euro cui vanno sommati 6.667,33 quale quota massima per le spese di gestione, arrivando così a un totale di 66.679 euro.

Per l'ambito di Bellano (32 comuni) l'importo stanziato è di 29.647 (26.683 pari alla quota per abitante cui si sommano 2.864,48 euro per la gestione).

Per l'ambito di Lecco (32 comuni), infatti, agli 82.932 euro (0,50 per n. di abitanti) vanno aggiunti 15.668,10 (0,30 per abitante assegnati ai comuni ad alta tensione abitativa) e 33.000 (quota fissa per tipologia di comune presente nell'ambito). Il totale dell'assegnazione con le altre voci è di 146.221
.
Di tale opportunità se ne è discusso in assemblea dei sindaci a Merate, scegliendo anche gli indirizzi da porre nel bando che sarà poi aperto alla popolazione avente diritto. La DGR infatti chiede ai comuni di realizzare una delle cinque misure previste così da poter ottenere il finanziamento.

- MISURA 1 - volta ad incrementare il reperimento di nuove soluzioni abitative temporanee per emergenze abitative ;
- MISURA 2 - volta ad alleviare il disagio delle famiglie che si trova no in situazione di morosità incolpevole iniziale nel pagamento del canone di locazione, soprattutto a causa della crescente precarietà del lavoro o di precarie condizioni economiche derivanti da episodi imprevisti ;
- MISURA 3 - volta a sostenere temporaneamente nuclei familiari che sono proprietari di alloggio "all'asta " , a seguito di pignoramento per mancato pagamento delle rate di mutuo , per nuove soluzioni abitative in locazione;
- MISURA 4 - volta a sostenere nuclei familiari per il mantenimento dell'alloggio in locazione, il cui reddito provenga esclusivamente da pensione;
- MISURA 5 - volta a rimettere in circolo alloggi sfitti sul libero mercato a canone concordato o comunque inferiore ala mercato;
Gli amministratori meratesi e casatesi hanno deciso, per ridurre il numero degli aventi diritto e quindi avere quote maggiori da poter distribuire di questi 60mila euro, di concentrarsi solamente su due misure, la 2 e la 4 con preferenza per la 2 in quanto i redditi da pensione, pur minimi in certi casi, sono comunque sicuri.

S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco