Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 428.788.367
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 16 maggio 2017 alle 09:01

Robbiate: una ricerca sugli edifici dei Balilla e lo studio su Izzo, serata di ''CambiaMenti''

L'associazione CambiaMenti ha "trasmesso" la seconda puntata di Momenti Tesi. Stesso format del primo incontro, che si era svolto lo scorso 7 maggio, e stessa location, la casa delle associazioni di via Merlini a Robbiate, non proprio affollatissima malgrado l'originalità dell'iniziativa.


L'attenzione, stavolta, si è concentrata sulla ricerca che Davide Meneghello, 23enne di Bernareggio, ha svolto sulla storia di uno degli edifici più storici di Bergamo, la ex casa dei balilla, quando ancora frequentava il terzo anno accademico del Politecnico di Milano.
Un'ora più tardi, circa, è invece intervenuta la 22enne Martina Torri, di Calolziocorte, con la sua tesi sulla biografia e le opere di Jean-Claude Izzo, importante letterato francese di Marsiglia.

Davide Meneghello, 23enne di Bernareggio, laureato in architettura


Meneghello, partito per primo, non ha presentato la sua tesi ma il progetto "al quale sono più affezionato", ha spiegato, che gli ha occupato tutto il secondo semestre del terzo anno e che ha ultimato recandosi ben al di fuori delle mura scolastiche, andando a cercare negli archivi bergamaschi ogni documento utile per ricostruire le vicende storiche, e naturalmente analizzare la struttura di un importante opera architettonica dei primi anni '30. Un progetto che, per quanto non gli sia valso la laurea, gli avrà fatto guadagnare sicuramente un 30 e lode sul libretto, tanto è stato preciso nella ricostruzione dei fatti legati alla odierna sede di alcuni istituti scolastici bergamaschi. Il 23enne, laureato in architettura urbanistica e ingegneria delle costruzioni, si era diplomato all'Agnesi di Merate.

Martina Torri, 22enne di Calolziocorte, laureata di lingue e letteratura straniera


Proviene invece da un istituto alberghiero, anche se poi ha completamente cambiato indirizzo, la 22enne di Calolziocorte, Martina Torri, che grazie alle lingue e le letterature straniere, in particolare quella francese e di Izzo, oggi è dottoressa. Con una precisa ricostruzione, Torri ha prima ripercorso la vita dell'artista marsigliese, "perché, come accade anche alle superiori che prima impariamo la biografia dell'autore e poi le sue opere, non si può capire a fondo il pensiero di un letterato se non si conosce la sua vita", e poi entrata nel merito dei suoi romanzi più famosi, "nei quali - ha spiegato - traspare tutta la sua vita trascorsa a Marsiglia".

VIDEO


I prossimi incontri con i neodottori di CambiaMenti si terranno nelle date del 19 maggio e del 2 giugno, sempre a partire dalle 20.45 e sempre nella casa delle associazioni robbiatesi. Luca Longoni e Federico Carolla, il primo laureato in scienze e tecnologie chimiche, il secondo in giurisprudenza, saranno i protagonisti dell'appuntamento di venerdì prossimo. A giugno, invece, lo spazio sarà per gli ingegneri in biomedica Leonardo Cerri e Roberto Bellini, che interverranno insieme, e Michele Marucco, giurisprudenza.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco