Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.974.471
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 15 maggio 2017 alle 09:41

GDF CATANZARO: LE MANI DELLA COSCA SUL BUSINESS DEI MIGRANTI

CATANZARO: ‘NDRANGHETA : OPERAZIONE “JONNY”, 68 ARRESTI E SEQUESTRO DI BENI MILIONARIO ESEGUITI DAI CARABINIERI, DALLA POL IZIA DI STATO E DALLA GUARDIA DI FINANZA SU DISPOSIZIONE DELLA D.D.A. DI CATANZARO. LE MANI DELLA COSCA ARENA SUL BUSINESS DEI MIGRANTI

Le indagini hanno evidenziato l’infiltrazione della cosca ARENA nel tessuto economico cr otonese e, in particolare, il controllo mafioso, da più di un decennio, di tutte le attività imprenditoriali connesse al funzionamento dei servizi di accoglienza del C.A.R.A. “SANT’ANNA” di Isola Capo Rizzuto. L a cosca, per il tramite di SACCO Leonardo - Governatore della “ Fraternita di Misericordia ” - si è aggiudicata gli appalti indetti dalla Prefettura di Crotone per le forniture dei servizi di ristorazione presso il centro di accoglienza di Isola di Capo Rizzuto e di Lampedusa, affidati a favore di imp rese appositamente costituite dagli ARENA e da altre famiglie di ‘ ndrangheta per spartirsi i fondi destinati all’accoglienza dei migranti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco