Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.276.145
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 05 maggio 2017 alle 10:18

Soddisfazione di Mauro Piazza per lo stanziamento ottenuto dall’Asst di Lecco

"Con riferimento alla delibera della Giunta di Regione Lombardia sul programma straordinario di investimenti in sanità esprimo ampia soddisfazione per lo stanziamento ottenuto dall'Asst di Lecco".

Così il consigliere regionale Lecchese Mauro Piazza.

La dotazione complessiva è di oltre 8 milioni e mezzo di euro e vede al suo interno importanti segnali per tutto il territorio provinciale: "Si risolve in via definitiva la questione del trasferimento del Cps nella città di Lecco, che oggi insiste nella zona del campus in un contesto inadeguato e non adeguato", spiega Piazza. Verrà portato nella sede di via Tubi, collocazione più che appropriata per la tipologia delle sue funzioni socio sanitarie.

 

"Questo intervento si innesta nel riordino delle sedi degli uffici pubblici nella città di Lecco su cui stiamo lavorando da tempo e che vede ora il suo termine - prosegue il consigliere lecchese - Dalla cessione al Comune di Lecco dell'immobile di via Marco d'Oggiono, oggi di proprietà regionale, allo spostamento della sede regionale negli uffici della Provincia in corso Matteotti, senza dimenticare lo spostamento di Arpa - Agenzia regionale per l'ambiente - da Oggiono a Lecco nell'attuale sede dello Ster di corso Promessi Sposi". Un puzzle di riordino tanto atteso, possibile grazie a Regione Lombardia e che vedrà finalmente la possibilità di una sede adeguata per gli uffici comunali.

 

Sono previsti inoltre stanziamenti per Bellano per la razionalizzazione degli spazi e un intervento di manutenzione straordinaria destinati all'attivazione di un Pot (Presidio ospedaliero territoriale) e quasi un milione di euro per l'ampliamento e l'incremento dei livelli di sicurezza del Pronto soccorso di Merate. Infine sono previste le risorse per l'accelerazione lineare (quasi tre milioni), strumentazione su cui vi sono stati anche la mobilitazione e il contributo della società civile lecchese.

 

"La delibera giunge felicemente alla vigilia della presenza dell'assessore Gallera sul nostro territorio per ufficializzare l'accordo tra Inrca di Casatenovo e Regione Lombardia per lo spostamento della pneumologia all'ospedale Mandic di Merate e la creazione di un Pot a Casatenovo - conclude Piazza - un ulteriore segno di potenziamento del nostro sistema sanitario provinciale".

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco