Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.396.414
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 15 aprile 2017 alle 09:51

GDF VARESE: CONTRASTO AGLI ILLECITI DOGANALI

Continua senza sosta l’opera dei militari della Guardia di Finanza di Malpensa , in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, al fine di assicurare un’adeguata presenza ispettiva nell’azione di contrasto agli illeciti doganali nonché del contrabbando in t utte le sue forme, compresa quella dei tabacchi lavorati, anche contraffatti o riconducibili alla categoria delle c.d. “cheap white” . N ei primi 100 giorni dell’anno è stata sequestrata quasi una tonnellata di T.L.E. nell’ambito dei controlli effettuati presso lo scalo aeroportuale varesino . I metodi più usati per introdurre illecitamente sul territorio nazionale, sia le “bionde” che il “tabacco” sono quelli tradizionali: i bagagli, sia quelli a seguito del passeggero sia quelli stivati dove vengono occu ltate le stecche di prodotto con la speranza di superare indenne il “cordone dei controlli” . Per 45 soggetti ( la maggior parte dei quali appartenenti all’area del Nord - Africa e dei Paesi dell’Est europeo) il tentativo si è rivelato infelice: 33 di essi so no stati denunciati a piede libero all’A.G. mentre nei confronti di 12 di loro sono state comminate pesanti sanzioni amministrative (da € 5.000 a € 10.000) previste per il tentativo di contrabbandare piccoli quantitativi di sigarette (fino a 10 KG ). Particolare il caso di una studentessa francese di 20 anni proveniente da Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti) che è stata fermata in aeroporto dalle Fiamme Gialle con quattro valigie al cui interno erano presenti ben 121 confezioni da 1 KG ciascuna di melassa di tabacco per narghilè ; sempre dall’inizio dell’anno sono quasi 40 i KG di questa “sostanza” complessivamente rinvenuti presso le s ale arrivi dell’aeroporto di Milano - Malpensa. S olo una esigua parte dei soggetti fermati risulta residente in Italia e fra questi vi sono unicamente 4 cittadini egiziani residenti nel milanese, 2 cittadine ucraine residenti in provincia di Torino ed un senegalese residente in provincia di Bergamo. Vi è una netta predominanza di uomini dediti alle attività di trasporto del T.L.E. ma sono in aumento i casi di giovani ragazze dell’Est Europa (Bielorussia ed Armenia in testa), tutte senza occupazione, che per pochi soldi accettano di fare un viaggio nel Be l Paese e portare con sé un carico di “bionde”. Nel particolare dispositivo di contrasto al traffico illegale di tabacchi lavorati esteri presso l’aeroporto di Malpensa, si è da tempo ben inserita, “a pieno titolo”, una nuova unità cinofila del Corpo , “Jacky” , da poco “arruolata” tra i finanzieri; si tratta di un esemplare femmina di pastore belga MALINOIS , specializzata nell’attività di contrasto al contrabbando e alla contraffazione dei tabacchi lavorati . Grazie al suo prezioso lavoro è stato possibi le rinvenire e sequestrare un totale di circa 125 KG di T.L.E. I l sequestro di quasi una tonnellata di tabacco testimonia l’alto livello di attenzione con cui vengono svolti i controlli in aeroporto, a tutela degli interessi economici dello Stato ma anche e soprattutto a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini .
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco