Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.098.274
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Sabato 11 marzo 2017 alle 13:33

Olgiate: regolamento comunale e contributi 'ad hoc' per smaltire l’amianto sul territorio

L’amministrazione comunale di Olgiate Molgora è intenzionata a proporre un “incentivo” destinato ai proprietari di immobili situati in paese per la rimozione dell’amianto, che – in base alle stime diffuse durante un convegno – è presente in circa 220 siti per un’estensione totale di circa 70.000 metri quadrati.
Saranno infatti stanziati a bilancio 10.000 € da destinare alle piccole superfici, a seguito dell’approvazione in consiglio comunale di un regolamento “ad hoc” in fase di ultimazione.
“Anche lo scorso anno erano stati stanziati fondi ma non erano pervenute richieste. Ora intendiamo dare maggiore “rilevanza” a questa possibilità e regolamentarla opportunamente” ha spiegato l’assessore Matteo Fratangeli. “Sarà possibile ottenere un contributo compreso tra 1.000 e 3.500 euro, valutando determinati parametri quali l’indice di degrado del materiale, la distanza dai centri abitati, il valore economico dell’intervento e la fascia Isee del nucleo famigliare. In base a tali aspetti sarà stilata una graduatoria tra coloro che si diranno interessati ed erogati i fondi. Il regolamento dovrà essere analizzato in commissione e successivamente approvato in consiglio comunale prima di divenire operativo”.

L'ex allevamento a Pianezzo, una delle maggiori estensioni di amianto in paese

Questo è solo il primo passo di un percorso che, questo l’auspicio dell’amministrazione olgiatese, potrebbe coinvolgere altri paesi del circondario meratese. “Il tentativo di convenzionamento con aziende specializzate nella rimozione promosso lo scorso anno non si è attuato poiché non abbiamo trovato realtà con determinate caratteristiche. Abbiamo illustrato l’esperienza dello sportello amianto nell’assemblea dei sindaci, è aperto un confronto per promuovere la rimozione di questo materiale unendo le forze, in modo da ottenere un vantaggio economico per tutti”.
L’esperienza dello sportello amianto, attivo dal 29 settembre, continua con un’apertura ogni 15 giorni e il contributo di alcuni studenti. “Fino a giugno manterremo attivo il servizio in Comune, valuteremo poi se disporre l’apertura su appuntamento. I cittadini possono chiedere informazioni e documentarsi sul tema, speriamo che con la possibilità di ottenere un contributo si vada ad incentivare lo smaltimento” ha concluso l’assessore.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco