Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.949.864
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 30 dicembre 2016 alle 15:38

La mia esperienza al PS Mandic

Lo scorso 11 giugno ho un piccolo incidente all'alluce del piede destro che provoca un taglio alla parte sub-unghiale con copiosa perdita di sangue. I miei vicini si preoccupano di allertare l'ambulanza. Vengo trasportato alle 16 presso il PS del Mandic con la medicazione al piede fatta dall'equipaggio del 118. Qui concordo con la Signora Spreafico, ci sono stato fino alle ore 23 senza che nessuno si accertasse delle mie condizioni, nonostante il tabellone che dava la mia visita alle ore 2,15 (del mattino). Ad un certo punto ho chiamato dei conoscenti e sotto un forte temporale me ne sono tornato a casa. Il giorno successivo mi sono recato presso il mio medico di base che ha medicato la ferita dicendomi che sarebbe stato un intervento di 5 minuti con un piccolo punto di sutura. Capisco che molti abusano del servizio di PS, ma non sarebbe opportuno differenziare gli interventi verde dal giallo/rosso per evitare attese bibliche?.

saluti
Carlo Robbione
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco