Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.329.747
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 07 febbraio 2011 alle 17:37

Cernusco: sulle elezioni imminenti

I “ polli di Renzo ” e le elezioni imminenti ll viaggio, ormai prossimo alla meta, che porterà alle elezioni amministrative, evoca i polli di Renzo che, “legati per i piedi e a testa in giù... ignari di essere affratellati da un comune destino, la pentola, si beccavano fra loro ...”. Persino la “casetta dell'acqua riesce a diventare argomento di dispute fra amministratori. L'opposizione si affretta a comunicare il proprio compiacimento per l'attuazione, seppur tardiva, di una loro interpellanza. A stretto giro, un amministratore ricorda che la decisione è da attribuire esclusivamente all'Amministrazione in carica. Beh, poteva il vero proponente della epocale decisione, tacere? Certo che no! Quindi , immediatamente e con tanto di “pezze d'appoggio”, ne rivendica il merito. Bene , dato a Cesare quel che è di Cesare, messe le dovute “bandierine” di posizionamento alla corsa ormai iniziata, slegati i piedi e rimessa la testa all'insù (è noto quanta carenza di ossigeno comporti la posizione contraria), possiamo sapere come si intendono affrontare i problemi inerenti al nostro Paese? Si capisce perfettamente che Amministrare implichi anche (soprattutto) affrontare problemi di modesta entità , ma spesso accade di esser colti da un senso di abissale lontananza ( duro trovare sinonimi!) nel leggere diatribe infinite su quisquilie risibili. E' pretendere troppo da chi si candida ad amministrarci, sapere come vede il nostro Paese fra 10 anni (non 50!)? E' illudersi chiedere loro perché dovremmo votarli e in forza di quale loro visione? Illusioni a parte, volando basso, cosa ci si può raccontare del “problema dei problemi” rappresentato dall' incrocio semaforico fra SP 54 e SR 342 DIR. ? L'attuale Amministrazione che “.....ha avuto tra i principali obiettivi quello di risolvere nel corso del mandato.....il problema grave della viabilità....”(http://www.comune.cernuscolombardone.lc.it/pagina.php? sez=66&pag=550 ) ritengo abbia ben operato senza, purtroppo riuscire a concludere alcunché. Forse ingabbiata da tavoli, studi e burocrazia, non è stata in grado di attuare quanto si era proposto. Candidarsi come amministratori non è un obbligo, quand'anche risponda a passione e senso civico; ci si dica quindi QUANDO, COME e PERCHE' si intende fare CHE COSA!
Gio P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco