Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.142.655
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 24 settembre 2016 alle 09:12

Parco Adda Nord: si dimettono il presidente Agostinelli e il consigliere Tentori

Agostino Agostinelli
Con una lettera protocollata il 22 settembre il presidente del Parco Adda Nord Agostino Agostinelli ha rassegnato le sue dimissioni dalla guida dell'ente. La notizia, che era già nell'aria da qualche mese, coincide con la cessazione volontaria dal consiglio di gestione anche di Giuseppe Tentori.

Due dimissioni, depositate lo stesso giorno, da due esponenti entrambi in quota PD che paiono essere concordate, quasi a portare il restante consiglio ai minimi termini, con soli tre membri (Renzo Di Biase di nomina regionale, il vicepresidente Paolo Mauri e Soldi Simonetta entrambi Lega nord). Se uno di questi tre dovesse rinunciare il consiglio decadrebbe.

Sia Agostinelli che Tentori nella loro lettera hanno addotto "ragioni di ordine personale" per giustificare la decisione.

L'ormai ex presidente parla di dimissioni irrevocabili specificando di rimanere "a disposizione per le pratiche ordinarie sino al completamento delle procedure per la definizione della sostituzione".

Stessa motivazione anche per il consigliere che aggiunge anche un ringraziamento a dipendenti, volontari, associazioni che contribuiscono a far vivere e crescere il Parco.

La decadenza naturale del consiglio sarebbe dovuta avvenire nel febbraio del 2017 ed è chiaro che le ragioni personali addotte non convincono nessuno. Si sussurra che all'interno del consiglio di gestione ci siano state delle frizioni importanti tra i membri e lo stesso presidente a seguito della richiesta di chiarimenti su alcune questioni, non ancora risolte, che poco hanno convinto i consiglieri.


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco