Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.693.339
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 28 luglio 2016 alle 17:45

Merate: in pensione dopo una vita nell'arma il carabiniere Osvaldo Barlassina

L'appuntato scelto Osvaldo Barlassina
Ha appeso la divisa al chiodo ma nel cuore gli oltre trent'anni nell'Arma gli sono scolpiti dentro. Osvaldo Barlassina, appuntato scelto dei carabinieri, è andato in pensione.

A 52 anni ha raggiunto, pochi in Italia, l'età della pensione grazie a una finestra che gli ha permesso di arrivare al minimo indispensabile e ora, dopo notti passate sul territorio, in giro a caccia di ladri e a scongiurare la malavita, potrà finalmente godersi un meritato riposo.

Con la divisa della Benemerita ha trascorso 33 anni: a Monza, a Sesto San Giovanni e dal 1999 a Merate. Qui si è distinto per operazioni importanti con arresti di delinquenti pericolosi, come rapinatori di banche e anche due balordi che avevano sequestrato una giovane psicolabile sottoponendola a violenza. Le manette ai polsi di numerosi ladri gli sono valse diversi encomi e riconoscimenti da parte del corpo ma l'orgoglio più grande è certamente quello di aver fatto desistere persone che stavano mettendo fine alla loro esistenza, gettandosi nel vuoto sotto il San Michele, e che grazie al suo sangue freddo e alla capacità di mediazione hanno invece desistito.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco