Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.916.668
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 28 gennaio 2011 alle 08:28

Osnago: condannata a otto mesi la maga Maruska

La maga Maruska, all'anagrafe Lia V., è stata condannata dal giudice Paolo Salvatore a 8 mesi di reclusione. Una pena dimezzata rispetto a quanto richiesto dal pubblico ministero Pietro Bassi che molto ha puntato nella sua arringa sui problemi psicologici della vittima, dei quali la maga si sarebbe approfittata.
La vicenda risale al 2003 quando una donna di Osnago, cinquant'anni, si era rivolta alla cartomante per evitare la separazione dal marito. I riti avrebbero dovuto scongiurare il triste epilogo della loro storia amorosa e per permettere a Maruska di acquistare tutto il materiale necessario per la "cura" l'osnaghese aveva versato 250 euro di caparra, pagando poi a parte la prima seduta. A queste somme se ne sarebbero seguite altre: un totale di 20mila secondo quanto asserito dalla donna (in 40 cambiali da 500 euro e 18 cambiali da 170 euro), 2.200 secondo invece il racconto della maga.
La frequentazione tra le due  donne si era comunque fatta molto assidua, fattore questo sul quale l'avvocato Claudio Rea ha puntato la sua strategia difensiva per spiegare la vera natura dei rapporti.
Al termine delle arringhe il giudice Paolo Salvatore si è ritirato in camera di consiglio e ha  formulato una sentenza di condanna a 8 mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco