Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.206.890
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/2020

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Lunedì 06 giugno 2016 alle 12:44

Brivio, il neo eletto sindaco Federico Airoldi: porte aperte del comune per parlare con la gente

Il neo eletto sindaco con il presidente di seggio dopo la proclamazione


È con uno scarto di 300 voti che nel comune lacustre si è imposto nella notte Federico Airoldi con la lista Brivio Rinasce sul suo avversario Marco Scaccabarozzi di "Ascoltare Per Fare". Un vantaggio mantenuto dalla lista di Airoldi fin dai primi spogli, seppur per pochi voti, e che è andato delineandosi man mano che le schede venivano scrutinate. Il neo Sindaco ha confermato la vittoria tutti i 4 seggi elettorali, soprattutto nel seggio 1, storicamente indicato da tutti come "il seggio che sceglie il futuro Sindaco".

Da sottolineare che, nonostante l'affluenza si aggirasse intorno al 65% degli aventi diritto, ben 1529 elettori non si sono recati alle urne su un totale di 3630; un dato che potrebbe anche attribuirsi all'assenza della lista della maggioranza uscente "Progetto Civico", ritiratasi all'ultimo. Diverse anche le schede nulle e bianche per un totale di circa 160; in particolare su alcune schede sono state scritte espressioni come "non siete degni" oppure "nessuno dei suddetti" ed in alcuni casi anche qualche insulto.

Alla proclamazione del neo Sindaco hanno partecipato solamente alcuni esponenti della lista Brivio Rinasce: gli avversari di Ascoltare Per Fare hanno abbandonato infatti il seggio municipale non appena la notizia della sconfitta andava confermandosi. Una vittoria comunque festeggiata in modo posato e misurato, alla presenza di solo una decina di persone.

"Vorrei ringraziare innanzitutto gli elettori che mi hanno dato fiducia e i componenti della mia lista che fin da subito mi hanno supportato e che hanno creduto nel nostro progetto", così ha commenta a caldo Federico Airoldi "Eravamo fiduciosi di vincere perchè siamo partiti con questo progetto più di un anno fa; era un gruppo compatto e coeso che col tempo si è completato anche con l'ingresso di nuovi elementi che hanno dato uno spunto in termini di qualità e di caparbietà, e che ci hanno permesso di raggiungere questo magnifico risultato. Come primo atto vogliamo aprire le porte del Comune e parlare con i cittadini iniziando a risolvere i problemi più semplici, quelli della vita di tutti i giorni: le strade, le aree verdi, la pulizia, la gestione degli spazi pubblici. Contemporaneamente intendiamo portare avanti una politica di carattere strategico volta a risolvere tanti problemi di carattere viabilistico ormai risaputi e che riguardano tutto il territorio briviese; non solo, sempre in ottica strategica vogliamo portare avanti dei progetti di potenziamento di quelle che sono le infrastrutture esistenti, come il centro sportivo e la palestra comunale. Un altro problema che abbiamo a cuore e che vogliamo risolvere fin da subito è una apertura ai giovani con colloqui in modo tale da poterli ascoltare e cercare di capire come andare incontro alle loro esigenze. Non solo giovani: abbiamo a cuore anche gli anziani; sappiamo che molti di loro, pur essendo arrivati alla pensione, possono dare un contributo enorme e vogliamo lavorare con loro. Siamo consapevoli che come gruppo, per poter fare bene, abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti perchè da soli non riusciremmo ad andare da nessuna parte. Un occhio di riguardo sarà anche puntato all'amministrazione uscente: all'assessore all'istruzione Emanuela Casati chiederò un avvicendamento con il neo assessore eletto; e chiederò lo stesso a Felice Baio per i servizi sociali e a Marco Rossi per l'ecologia, l'ambiente e l'operato dei volontari della piazzola ecologica. Intendiamo quindi portare avanti", ha concluso il neo Sindaco "un discorso di miglioramento e di quanto riteniamo sia stato ben fatto in alcuni settori dall'amministrazione uscente, mentre nei settori più lacunosi vogliamo portare avanti nuove politiche volte a risolvere le problematiche esistenti".


Così si comporrà il Consiglio Comunale:

MAGGIORANZA: Federico Airoldi, Lorenzo Mazzoleni (123 voti), Tamara Mandelli (119 voti), Marco Maggi (116 voti), Gianluca Consonni (67 voti), Roberta Emilia Agostoni (59 voti), Dario Galbusera (40 voti), Paolo Francesco Mandelli (38 voti), Stefano Guarneroli (36 voti)

MINORANZA: Marco Scaccabarozzi, Claudio Norberto Saldarini (74 voti), Davide Spreafico (53 voti), Massimiliano Riva (33 voti).


Lista Ascoltare Per Fare, Scaccabarozzi Sindaco: TOT 897 voti
Seggio 1: 282 voti
Seggio 2: 280 voti
Seggio 3: 190 voti
Seggio 4: 147 voti


Lista Brivio Rinasce, Airoldi Sindaco: TOT 1204 voti
Seggio 1: 456 voti
Seggio 2: 313 voti
Seggio 3: 218 voti
Seggio 4: 217 voti
Beatrice Frigerio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco