Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.599.376
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Sabato 28 maggio 2016 alle 09:03

''SiAmo Montevecchia'': la presentazione dei candidati tra innovazione e tradizione

La squadra di SiAmo Montevecchia


«Siamo una lista civica, apartitica e apolitica: nessun partito ha progettato o influenzato la lista e di tutte le nostre scelte renderemo conto a noi e a voi cittadini. SiAmo Montevecchia è composta da persone concrete che credono si possa fare qualcosa per cambiare questi cinquant'anni vissuti a senso unico. Ringraziamo tutti coloro che hanno fatto tanto per Montevecchia in questi anni ma ora è il momento di cambiare. Siamo una squadra nuova ma preparata, fondata su innovazione e tradizione, infatti ci sono cinque candidati giovani e altrettanti che sono la memoria storica della nostra comunità». Così ha esordito Cristina Penati, candidata sindaco di Montevecchia, in apertura della presentazione ufficiale della lista avvenuta giovedì sera in una sala civica affollata. «Siamo come un albero, con le radici ben piantate nel terreno e i rami protesi al cielo e al futuro, come abbiamo avuto modo di dire ai tanti di voi che sono venuti ai gazebo per conoscerci».

Il candidato Cristina Penati

I candidati di "SiAmo Montevecchia" si sono quindi presentati ufficialmente ai cittadini che hanno affollato la sala benché molti li abbiano conosciuti personalmente anche nelle scorse settimane di campagna elettorale.

A guidare la lista civica è Cristina Penati, architetto trentaquattrenne con la passione per i beni paesaggistici e ambientali. Accanto a lei Giorgio De Capitani, geometra trentasettenne attivo anche per la riqualificazione energetica degli edifici e convinto, al pari degli altri candidati, della necessità di incentivare la ristrutturazione e di creare una sinergia tra il pubblico e il privato. I settori di politiche sociali, sport ed ecologia appassionano Nicoletta Palmieri, impiegata informatica trentasettenne già impegnata per la socializzazione e la valorizzazione del territorio senza condizionamenti politici. Davide Blatti, quarantaquattrenne dirigente di un'azienda consortile ha espresso la volontà di impegnarsi per far sì che i giovani trovino il soddisfacimento delle proprie esigenze a Montevecchia, colpito positivamente dalla passione degli altri candidati di "SiAmo Montevecchia". La trentunenne Monica Testa si orienterà alla comunicazione, suo ambito lavorativo, stimolando l'ascolto e il dialogo tra cittadini e amministrazione per il benessere di entrambi.


"SiAmo Montevecchia" auspica che, in caso di superamento della maggioranza, il vicesindaco sia Luigi Sala, bancario sessantenne ora pensionato, attuale consigliere di minoranza e molto noto in paese per l'impegno nel volontariato. Come detto dalla candidata Cristina Penati: «il Sindaco ha un ruolo decisionale, di rappresentanza e di responsabilità ma è necessaria anche una figura sempre presente sul territorio con un filo diretto con i cittadini per i piccoli problemi quotidiani anche se il Sindaco sarà sempre informato di tutto». Ha già maturato l'esperienza di consigliere comunale anche Roberto Maggioni, pensionato sessantacinquenne che per via della sua attività artigianale ha avuto modo di conoscere a fondo il paese, membro della consulta ecologia e attivo nel volontariato. Alla lista civica partecipano inoltre Rita Airoldi, casalinga sessantunenne, convinta di fare di più nel sociale e per le famiglie con diversamente abili, Maria Grazia Panzeri, cinquantaduenne attiva nella ristorazione collettiva, e Giosuè Bonfanti, cinquantatreenne impiegato nella grande distribuzione.


Nel presentare il programma elettorale Cristina Penati ha sottolineato i concetti di trasparenza, imparzialità e semplicità d'accesso visto che tutti devono sentirsi parte integrante della comunità e considerato che il comune deve essere l'ente più prossimo a ciascuno. "SiAmo Montevecchia" è schierata contro la fusione dei comuni, non escludendo eventuali possibilità di consorziare con altri in alcuni settori se risultasse sostenibile economicamente e tecnicamente.

Più volte è emersa la concretezza della lista: «È inutile farvi delle promesse gigantesche che non potremo portare a termine. Faremo gli studi di fattibilità e consulteremo voi con i sondaggi per capire le vostre necessità».

Per l'organizzazione amministrativa, "SiAmo Montevecchia" propone di ampliare il sito istituzionale senza trascurare il cartaceo, rivedendo anche "Montevecchia informa", e di istituire l'URP (Ufficio Relazioni Pubblico) probabilmente con degli orari di apertura compatibili con quelli dei cittadini lavoratori. Si sosterranno le consulte e le associazioni di volontariato e si proporrà la "Montevecchia card" per consentire agevolazioni ai residenti.


Dal punto di vista della gestione del territorio, la lista civica è contraria all'ulteriore consumo di suolo e convinta di rendere più semplice l'approccio al risparmio energetico con delle linee guida per i residenti e pensa di stipulare una convenzione con imprese certificate per la rimozione dell'amianto. Si vorrebbe poi rivedere l'illuminazione pubblica con il posizionamento di lampade a LED e la pulizia del territorio. Tra i progetti vi è la riqualificazione urbanistica e viabilistica della zona "Quattro strade" e si dedicherà attenzione al turismo, incontrando gli attori e pensando a delle soluzioni che soddisfino visitatori e residenti, tema di discussione tra i presenti in sala.

Sul fronte della sicurezza i candidati sono convinti dell'utilità delle telecamere, da ripensare e riposizionare, e sulle iniziative popolari per il controllo del vicinato. Una partita importante sarà lo snellimento della procedura per l'installazione di sistemi anti-intrusione alle finestre delle abitazioni benché la decisione finale non spetti al comune.

Dopo aver aperto all'installazione di una casa dell'acqua con analisi e manutenzioni periodiche, la candidata ha riflettuto sulla tematica sociale e culturale, esprimendo l'intenzione di acquistare un mezzo per il trasporto di anziani e diversamente abili con il supporto di volontari. Per avvicinare i ragazzi alle istituzioni si propone il "Consiglio dei ragazzi" e si ritiene di rivalutare il progetto degli spogliatoi al campo sportivo.

Non marginali saranno infine le relazioni con il Parco del Curone con cui si propone un dialogo attivo.

I cittadini sono poi intervenuti su alcune tematiche e tutti potranno incontrare nuovamente i candidati al gazebo di sabato pomeriggio alle ore 16 in via dei Gelsi.

Questi i volti della lista:

Il candidato sindaco Cristina Penati

Luigi Sala, Roberto Maggioni, Rita Airoldi

Nicoletta Palmieri, Giorgio De Capitani, Monica Testa

Maria Grazia Panzeri, Giosuè Bonfanti, Davide Blatti

Per ulteriori informazioni:
https://www.facebook.com/siAmoMontevecchia
www.siamomontevecchia.wordpress.com
F.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco