Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 348.546.251
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/08/2020

Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc
Scritto Lunedì 23 maggio 2016 alle 19:22

S.Maria: Efrem Brambilla presenta la sua formazione, 'il massimo che si può avere'

Ha scelto una cornice insolita rispetto alla tradizionale sala consigliare il candidato sindaco Efrem Brambilla per presentare all'elettorato la propria squadra: "Una Speranza per Santa Maria Hoè" ha infatti incontrato la cittadinanza sabato sulla pista d'atletica comunale, all'aria aperta.

Efrem Brambilla

Sole in fronte l'aspirante alla poltrona si è rivolto al nugolo di santamarinesi presenti all'appuntamento - "coccolati" con dolcezze e leccornie - presentando dapprima per sommi capi il proprio programma elettorale per poi lasciare spazio a ciascun candidato consigliere, introdotto con un "lancio" ritagliato sulla propria figura e sulle competenze specifiche portate in dote ad una lista che ripropone buona parte dei nominativi già in lizza 5 anni fa affiancati però da volti nuovi alcuni dei quali avvicinatisi da soli alla "politica" ed altri - come Miriam Brusadelli - "corteggiati" per stessa ammissione di Brambilla, disinvolto nell'affrontare questo primo "evento pubblico" di una campagna elettorale portata avanti a colpi di post su Facebook e direttamente "in strada" per seguire personalmente l'avanzamento degli ultimi interventi previsti. I lavori pubblici - ha infatti ammesso l'attuale vicesindaco - sono stati al centro della sua attenzione per il suo primo quinquennio da amministratore, una "legislatura" durante la quale - ha sostenuto - sono stati fatti sì degli errori ma si è fatto anche molto per rendere il paese più accogliente, a misura d'uomo.

Non sorprende dunque che, presentando i tratti salienti dell'articolato programma elettorale, Brambilla abbia cominciato proprio dalle opere pubbliche e dunque dalla sistemazione delle fontane, delle aree pubbliche e dei torrenti mancanti nonché da quelle manutenzioni necessarie per rendere Santa Maria più vivibile con l'intento dichiarato di creare dei "settori" che verranno presidiati con regolarità durante la settimana dagli operatori comunali. Tra le priorità, poi, è stata indicata la necessità di ricreare una rete di servizi per "riportare attività commerciali in paese", dalla farmacia al punto prelievo di denaro contante.

L'attuale sindaco Carmelo La Mancusa con il suo vice e candidato alla successione Efrem Brambilla

Citata inoltre la necessità di "rendere Santa Maria più viva e partecipata" rilanciando le iniziative di carattere culturale, ripensando spazi come la biblioteca - con aule studio a disposizione dei ragazzi ma anche con cataloghi multimediali per migliorarne la fruizione - e potenziando la comunicazione non solo tramite l'informatore comunale ma anche tramite un'app dedicata per un contatto più immediato con i cittadini. Introducendo poi ciascun candidato, sono stati toccati altri punti programmatici "cuciti addosso" a ciascun elemento di una squadra indicata da Brambilla come "il massimo che si può avere: ognuno dei membri rappresenta un tassello della società, della comunità di Santa Maria".
Per "conoscere" la lista e il programma completi, clicca qui.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco