Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.039.105
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 02 aprile 2016 alle 15:35

Bulciago: ''non piangete pensando a me'', l’ultimo saluto a Lino, amato bidello del liceo Agnesi

Una bella immagine che lo mostra sorridente e un cuscino di fiori rossi e bianchi sulla bara, a ricordare la passione per il suo lavoro e la semplicità che lo ha sempre contraddistinto. Così la chiesa parrocchiale di Bulciago ha tributato l'ultimo saluto a Vitaliano Sirgiovanni, 57 anni, scomparso lo scorso mercoledì 30 marzo.

Vitaliano ''Lino'' Sirgiovanni

In tanti hanno voluto essere presenti alle esequie di "Lino", il bidello del liceo Agnesi di Merate che ha visto passare nei corridoi numerosi studenti e insegnanti.
Durante la funzione è stato letto, volutamente, il brano evangelico dei pescatori di uomini, richiamato più volte nel corso dell'omelia.


Don Fabrizio Crotta, ricordando la solennità della deposizione delle vesti battesimali che segue alla festività pasquale, ha detto: "In un certo senso anche lui depone le sue vesti, che ha portato per più di 57 anni. La sua fede, forte, è maturata lontano, in Calabria: con questa fede c'è la certezza di entrare al cospetto di Dio". L'ultimo passaggio è la comunione con Cristo.


"Questa è la settimana della vita: noi crediamo in Gesù autore della vita e, come nella lettura evangelica, questo passaggio sembra quello della notte infruttuosa. Quante volte anche noi, nelle nostre esperienze, non peschiamo nulla" ha proseguito il parroco. "Penso agli insegnanti che hanno a che fare con la formazione. Si sapeva che Vitaliano era un bidello capace di stare con i giovani: con loro tante volte sembra di non "pescare" perchè stanno su un altro binario. Quando pensi di aver perso tempo scopri però che dovevi solo gettare le reti dall'altra parte, cambiare registro. Ora che Vitaliano è andato sull'altra sponda trova Gesù".


Il sacerdote ha poi rievocato il grande richiamo alla vita presente in questo Vangelo. "Se ha fiducia in queste parole, la forza della speranza ritorna. Vitaliano è ora nella pace di Cristo: preghiamo per la moglie e i giovani figli, Valentina e Francesco. Ora che non c'è più, possiate testimoniare quello che vi ha lasciato e continuare la vostra strada. Lo spirito di papà, ora in Cristo, vi aiuterà a non fare passi falsi e a pescare dalla parte giusta".
Sono stati in seguito letti alcuni ricordi da parte di familiari e amici. "Non piangete pensando a me. Vi ho dimostrato il mio amore e la mia amicizia. Siate tristi, ma solo per un momento perché la fede vi porterà conforto e consolazione. Lasciate che il ricordo calmi il vostro dolore. Se avete bisogno chiamatemi: io sarò lì anche se voi non potete vedermi e sentirete la dolcezza dell'amore che vi porto. Non andate sulla tomba a piangere: io non dormo ma vivo in Dio. Sono nel vento che soffia, nella luce che attraversa il campo di grano, nella stella che brilla nella notte".


La vicepreside del liceo Agnesi Isabella Rossi ha poi dimostrato alla famiglia la vicinanza personale e dell'intero istituto in questo difficile momento. "Vorrei che oggi potessi sentire l'abbraccio forte dell'intera comunità del liceo, in cui non si è un numero, ma persone. Così l'ho conosciuto da più di vent'anni: sempre pronto alla battuta scherzosa, qualche volta brontolone ma sempre disponibile verso tutti e verso i ragazzi con cui amava stare e da cui era benvoluto. Lo ricordo quando aggiustava qualcosa e mi mostrava il suo operato: per lui bastava una parola di elogio. Ho apprezzato il suo sorriso anche di fronte a qualche situazione avversa, la sua semplicità e umiltà che mi hanno dimostrato di avere di fronte un uomo buono".


Al termine della cerimonia, il corteo funebre è partito in corteo verso il cimitero, dove "Lino" riposerà.


Articoli correlati:

Merate: è scomparso Lino, il "bidello" del liceo Agnesi. Sabato i funerali a Bulciago
Michela Mauri
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco