• Sei il visitatore n° 466.886.885
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 20 gennaio 2011 alle 20:00

Corpo musicale: riconoscimento dal consiglio, 'non morirà'

"La banda non deve morire". È questo l'accorato appello che Carlo Caiani, presidente del corpo musicale di Osnago e Lomagna, ha rivolto agli amministratori dei due comuni e al pubblico presenti al consiglio comunale di martedì 18 gennaio, quando alla banda dei due paesi è stata consegnata una targa di riconoscimento come "gruppo di interesse comunale".

Carlo Caiani con la targa di riconoscimento al corpo musicale


I due comuni hanno infatti aderito all'appello ministeriale che invitava i paesi lombardi a riconoscere il valore dei gruppi musicali che da sempre operano sul territorio. "La presenza del corpo musicale è essenziale in molti momenti celebrativi, è un tratto distintivo dei nostri paesi" ha spiegato il sindaco di Osnago Paolo Strina, "ospite" nell'aula consiliare di Lomagna insieme all'assessore Alessandro Pozzi. "Questo gruppo ha una lunga storia alle sue spalle, è importante prestare la dovuta attenzione a questa realtà che oggi vive alcune difficoltà dovute anche al difficile rinnovo dei suoi componenti. La nostra banda si è fatta onore quest'anno nella trasferta in Germania, la musica è un tratto distintivo tipico del nostro paese e un valore da conservare". Il 150° anniversario dell'Unità d'Italia coincide con il 90° anno di vita del gruppo.

Da sinistra Alessandro Pozzi, Daniela Panzeri, il sindaco di Osnago Paolo Strina e quello di Lomagna Stefano Fumagalli


"Quando è nato nel 1921 si chiamava Gruppo musicale di Osnago"
ha spiegato Carlo Caiani, ringraziando dell'importante riconoscimento. "Dal 1998 abbiamo cambiato nome e statuto e l'attività si è ampliata a cerimonie civili, religiose e concerti. La nostra sede contiene un tesoro di strumenti, divise e partiture, ma ora siamo in gravi difficoltà economiche che abbiamo già condiviso con i sindaci dei due paesi".

Gli amministratori comunali lavoreranno insieme alla direzione perchè la storia del Corpo musicale di Osnago e Lomagna, parte della tradizione del paese, non finisca. La banda si è quindi esibita nell'Inno di Mameli e nell'Inno alla Gioia diretti da Ornella Caiani.

R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco