Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.712.451
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 19 gennaio 2011 alle 18:51

Lomagna: è morto il 23enne sudamericano caduto all’ex Jucker, dato l’ok per l’espianto

Non ce l'ha fatta il giovane di 23 anni vittima di una brutta caduta nel tardo pomeriggio di lunedì 17 gennaio all'interno dell'ex proprietà della "Jucker" di Lomagna, situata in Via Verdi. È da poco terminata la procedura di accertamento di morte cerebrale presso il reparto di neuro rianimazione dell'ospedale di Lecco, dove il ragazzo è entrato lunedì ed è morto senza mai riprendere conoscenza. Troppo gravi i traumi subiti dal 23enne a causa di una caduta da alcuni metri, che gli è stata fatale.

L'area dell'ex Jucker


Resta avvolta dal mistero la dinamica dell'accaduto, mancando testimoni oculari. Il giovane, di origini sudamericane e residente fuori provincia, è stato notato da alcuni passanti mentre si trovava riverso a terra, in gravi condizioni a seguito di una caduta da alcuni metri di altezza. Immediata è scattata la chiamata al 118, che ha stabilizzato il giovane sul posto e lo ha poi trasportato presso il pronto soccorso del Manzoni, da cui è stato trasferito presso la Rianimazione. Ignote le cause che lo hanno portato nell'area della fabbrica dismessa, dove un altro ragazzo era rimasto ferito da una forte scarica elettrica nell'estate del 2010. I genitori del giovane hanno acconsentito all'espianto dei suoi organi. Saranno le successive procedure mediche a stabilire se e quali potranno essere donati.
Articoli correlati:
17.01.2011 - Lomagna: 23enne cade da 4 mt di altezza all'interno della Jucker. È grave a Lecco
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco