Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.926.237
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 14 gennaio 2011 alle 08:33

Cernusco: sig.Sindaco faccia proposte serie e realizzabili

Oggi ho letto le dichiarazioni di Bagnato in merito al patatrac di via Stoppani a Cernusco, e le ho messe a fianco alle altrettanto scioccanti dichiarazioni che il Sindaco di Cernusco ha rilasciato in merito all'altro patatrac dell'incrocio della SP342.
Sono molto perplesso e preoccupato.
Partiamo dal fondo: Bagnato affermava che il problema dell'incrocio di Cernusco sia, udite udite, l'attraversamento pedonale (cfr Merateonline, 15/12/10: "Noi riteniamo di aver fatto il massimo possibile per trovare una soluzione che rispondesse alla primaria esigenza di proteggere la mobilità dei pedoni"). Tutto si può dire, tranne che la primaria esigenza di quell'incrocio sia quella di proteggere la mobilità dei pedoni, dove non ce ne sono mai stati e di certo non hanno la minima intenzione di attraversare la strada proprio lì. Oltretutto non ci sono attività commerciali che necessitino di essere raggiunte a piedi né di qui né di lì dall'incrocio.
Se accordi in Provincia non ne siano stati raggiunti per la soluzione del nodo dell'incrocio a causa di questo motivo, ne sarei profondamente scandalizzato.
Oggi Bagnato scrive: "Da sempre cerchiamo di disincentivare l'utilizzo dell'automobile da parte dei pendolari, invitandoli a raggiungere la stazione a bordo di un'unica vettura o a utilizzare altri mezzi". In che modo? Non ci sono servizi autobus. Quando c'erano, non erano efficienti. Le biciclette vengono vandalizzate quotidianamente. L'unico parcheggio a pagamento per le 2ruote non è stato tutelato adeguatamente, anzi, è stato chiuso! E poi il carpool lo sanno tutti che è fallito ovunque sia stato tentato. E onestamente chi vorrebbe far salire in macchina uno sconosciuto, caricato per strada chissà dove? Lo stesso articolista avanza delle perplessità su questa proposta assurda al limite dell'ingiuria.
Molto efficiente invece il servizio di comminazione di contravvenzioni per divieto di sosta. In questo i Comuni Italiani sono sempre all'avanguardia!
Io direi che il Sig. Sindaco di Cernusco dovrebbe scendere dal fico e tornare con i piedi per terra. Sarebbe ora che ci sottoponesse delle proposte serie e realizzabili, perché alcuni nodi del suo paese sono aperti da decenni.
Mandelli Alessandro
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco