• Sei il visitatore n° 505.417.332
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 04 gennaio 2011 alle 16:26

Merate: ambulante colto da arresto cardiaco durante il mercato 3 infermiere fuori servizio gli praticano il massaggio e lo salvano


Deve la vita a tre infermiere dell'ospedale Mandic di Merate che, fuori servizio a passeggio per il mercato settimanale del martedì, sono prontamente intervenute praticando il massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo dell'ambulanza con il defibrillatore. E.V., 72 anni, ambulante che questa mattina è stato colto da malore, si trova ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva della cardiologia. Le sue condizioni sono stazionarie e il peggio sembra ormai passato.

VIDEO


L'uomo, titolare con la moglie e il figlio, della bancarella di borse e ombrelli posizionata all'angolo tra Piazza Eroi e Via Carlo Baslini, nei pressi della banca Intesa, attorno alle 12.15 si è accasciato a terra. Nonostante non avesse accusato alcun sintomo precedentemente, l'uomo è stramazzato al suolo. Ad accorgersi, allertate anche dalle urla della moglie che chiedeva aiuto, sono state tre infermiere che, fuori servizio e in ferie, stavano effettuando separatamente acquisti tra le bancarelle. Le tre donne, giunte a pochi istanti di distanza l'una dall'altra, si sono immediatamente coordinate e, compresa la gravità della situazione, hanno allertato i colleghi del 118 richiedendo l'intervento urgente dell'ambulanza e, nel frattempo, mettendo in atto le prime manovre di soccorso.


Le tre infermiere si sono alternate praticando per una decina di minuti il massaggio cardiaco e tenendo così attivo il circolo. Quando poi l'ambulanza è arrivata sul posto, compiendo una sorta di slalom tra le bancarelle del mercato che, nel frattempo, chiudevano ombrelloni e spostavano i banchi per permetterne il passaggio, il personale del 118 ha provveduto ad applicare il defibrillatore.


Fino alle 12.40 circa E.V. è rimasto disteso a terra fino a quando, stabilizzate le sue condizioni, è stato caricato in ambulanza e, passando per Via Viganò, che nel frattempo era stata in parte liberata dalle bancarelle, si è diretta a sirene spiegate verso il Mandic. Come dicevamo le condizioni dell'uomo, pur serie, sono andate via via migliorando con il passare delle ore.


Provvidenziale e determinante è stato l'intervento delle tre infermiere del Mandic che hanno permesso all'uomo di restare in vita in attesa dell'ambulanza con il defibrillatore.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco