Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.205.625
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/11/20
Merate: 32 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 25 µg/mc
Valmadrera: 26 µg/mc
Scritto Venerdì 02 ottobre 2015 alle 16:07

Merate: presentata a scuola la ''Settimana della Gentilezza'', coltivare valori e relazioni positive

Nel tardo pomeriggio di ieri, presso l'aula magna della scuola secondaria di primo grado di Merate, è stata presentata la prima "Settimana della Gentilezza" che dal 5 al 10 ottobre coinvolgerà tutte le scuole dell'Istituto Comprensivo della città. L'iniziativa è stata già sperimentata in 20 scuole d'Italia e si basa sulla diffusione e la condivisione di un messaggio che invita a coltivare le relazioni positive e l'ascolto reciproco.


"La Settimana della Gentilezza coinvolgerà tutto l'Istituto", ha spiegato il dirigente scolastico Alberto Ardizzone ad un nutrito pubblico di genitori e docenti. "In primo luogo le classi, con gli studenti e gli insegnanti, ma anche la dirigenza, la segreteria, il personale scolastico e i genitori saranno impegnati in attività, incontri, segni e gesti per riscoprire i valori di buona convivenza civile, di composizione dei conflitti e di cittadinanza attiva".

"Proprio la promozione delle cittadinanze e fare in modo che frequentare l'ambiente scolastico non sia solo un momento di passaggio ma aiuti a formare una comunità forte è l'obiettivo che l'Istituto Comprensivo si pone nell'organizzare l'evento", ha continuato il dirigente scolastico. "Quando tanti soggetti sono coinvolti, nel rispetto dei ruoli, del primato educativo dei genitori e di quello didattico della scuola, le basi della formazione dei nostri studenti diventano più solide. Grazie quindi all'Amministrazione comunale che ci ha sostenuto, agli insegnanti e ai genitori che sono i nostri compagni di viaggio nel fare scuola"

La settimana della gentilezza vuole anche essere un antidoto a fenomeni come il bullismo.

"Non è una settimana a cambiare gli atteggiamenti, tuttavia possiamo immaginare il significato dell'iniziativa all'interno di qualsiasi contesto relazionale. Il successo dello studente non deve essere visto in senso competitivo, ma in base alla promozione delle sue individualità. È qui che la scuola deve permettere l'espressione di energie ed emozioni attraverso relazioni positive", ha spiegato ancora il preside Ardizzone.

Il preside Alberto Ardizzone

Eventi speciali serali, dal 6 al 10 ottobre, accompagneranno percorsi didattici differenti per le diverse fasce di età. Le classi della scuola secondaria di primo grado - hanno spiegato le docenti che seguiranno il progetto - saranno impegnate in attività di tipo espressivo e comunicativo solidale: gireranno filmati sulla cittadinanza attiva, incontreranno gli anziani a Villa dei Cedri e le associazioni di volontariato della città.

Gli alunni delle scuole primarie realizzeranno un "albero della gentilezza" con poesie e pensieri scritti sulle foglie ad una ad una, si esibiranno in un canto corale dal titolo "Rispetto" e si confronteranno con una serie di letture e giochi sul tema; oltre a partecipare ad incontri con associazioni e i volontari del piedibus cittadino. Infine, i bimbi delle scuole dell'infanzia di Merate saranno coinvolti in spettacoli di storia animata, giochi gentili e con immagini reali di gesti d'amicizia.

Un concerto di musica gospel, un torneo di burraco (che coinvolgerà i commercianti della città), la proiezione del film di denuncia sulla mafia "La terra dei santi" con la presenza del regista Fernando Muraca e un incontro sulle opportunità ed i rischi dei social network per i giovani sono invece momenti di incontro destinati ai genitori per divertirsi insieme e riflettere sulle proprie responsabilità educative.


"Invito tutti a partecipare a questo bel progetto di relazioni che stiamo creando", è stato l'appello con cui il dirigente scolastico ha concluso la presentazione di ieri. Non prima di distribuire i "braccialetti della gentilezza" creati dagli alunni con spago, bottoni e tanta creatività.

M.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco