Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 332.233.728
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/03/2020

Merate: 28 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 21 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Giovedì 03 settembre 2015 alle 13:54

Merate: una bimba sta annegando in piscina la salva il sottotenente dei cc Vincenzo Pistininzi

Vincenzo Pistininzi, per anni
comandante del Norm di Merate
Da un paio di anni ha lasciato la divisa per la meritata pensione ma lo spirito quello no, non è mai andato a riposo e la dedizione e l'attenzione verso gli altri sono sempre nel cuore.
È così che nei giorni scorsi il sottotenente di complemento nella riserva dell'Arma Vincenzo Pistininzi si è reso protagonista di un gesto di altruismo che ha salvato la vita a una bambina di tre anni e ha ridato il sorriso alla sua famiglia che,  accortasi di quanto stava accadendo, era sul punto di crollare di fronte a un dramma inenarrabile.
Pistininzi si trovava in vacanza con la famiglia in una ridente località del Salento. Mentre era in piscina e stava chiacchierando con amici si è accorto a un certo punto di una bambina, che si è scoperto poi avere solo 3 anni, che si trovava sott'acqua immobile.
Il carabiniere meratese, già elogiato dalla città con una benemerenza civica, non ci ha pensato due volte e si è buttato in acqua, incurante di occhiali e portafoglio che erano rimasti sulla testa e in tasca, e con poche bracciate ha raggiunto il punto dove la piccola era stava annegando.
Quando si è immerso l'autocontrollo ha avuto il sopravvento e sicuro si è diretto verso la bimba, con un nodo in gola per la paura di essere arrivato troppo tardi.
"La piccola aveva già gli occhi ribaltati all'indietro. Non si muoveva" ha raccontato "mi sono spinto al punto fino dove si è fermato il corpicino, poi le ho afferrato un braccio e l'ho riportata a bordo vasca".

Istanti che si sono rivelati fondamentali e preziosi e hanno salvato un'esistenza che, nell'affacciarsi alla vita, rischiava di essere stroncata d'improvviso.

"I genitori sono subito arrivati, stavano già cercando la piccola e quando hanno saputo che l'avevo salvata non sapevano più come ringraziarmi ma per me è stato un onore dare ancora lustro alla nostra divisa".

Da ottobre 1998 al 31 dicembre 2010 Vincenzo Pistininzi è stato Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Merate, ha ricevuto diversi riconoscimenti tra cui il titolo di cavaliere al merito della Repubblica Italiana.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco