Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 347.720.269
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/08/2020

Merate: 8 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 2 µg/mc
Scritto Sabato 27 giugno 2015 alle 14:52

Consulta: una sentenza molto discutibile

Spett.Le Redazione,
ma noi comuni cittadini italiani ci sentiamo veramente garantiti e rappresentati da questi Organi istituzionali ? Comincio ad avere seri dubbi in merito, per il semplice fatto che la Consulta, ad esempio, dovrebbe certificare in senso assoluto la costituzionalità o meno dei provvedimenti governativi adottati nei confronti dell'intera collettività nazionale. Se appaiono dei tentennamenti o se si intravvedono delle opacità su aspetti giuridici non conformi alla Carta Costituzionale, il compito istituzionale di un Organo dello Stato, quale appunto la Corte Costituzionale, dovrebbe sentenziare senza esitazioni ed in assenza di intrusioni o pareri di altri apparati dello Stato, altrimenti perde credibilità ed assume un valore beffardo e piuttosto truffaldino. Non è accettabile che alcuni nostri giuristi di fama, dopo un attento esame dei ricorsi presentati da alcuni Sindacati e da Comitati ben organizzati, si limitino ad emettere una sentenza così vaga e mostruosa, dimenticando il passato, ossia il periodo pregresso del blocco contrattuale dei pubblici dipendenti, violando in buona parte quelle norme costituzionali collegate alla contrattazione collettiva nazionale di lavoro. E' pur vero che siamo considerati un peso nel bilancio statale, a detta di alcuni falsi esperti, ma è altrettanto verosimile la forte reattività dell'intera categoria che sa farsi anche valere e quando vuole, giuridicamente parlando, non è inferiore a nessuno e sa farsi rispettare, nonostante le inconcludenti e false sentenze di tutto rispetto ma dall'aspetto molto goffo. Concludo con un motto quasi leopardiano: "...la quiete dopo la tempesta e.....scurdammuc u' passat..simm e' Napul paisà ", come dire che il blocco contrattuale risulta anticostituzionale ma non per il passato....Ma voi avete per caso compreso le decisioni di questi giudici ? Per me la giustizia in Italia non esiste in alcuni frangenti, la si potrebbe migliorare se fosse UGUALE PER TUTTI !.

Un caro saluto da un Vostro assiduo lettore.

Francesco Mastropaolo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco