• Sei il visitatore n° 494.157.966
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 22 dicembre 2010 alle 08:47

Merate: negli appalti pubblici la Giunta Robbiani ha operato con onestà e trasparenza a difesa degli interessi di tutti i cittadini

Alessandro Zanini
Segretario Lega Nord
Sezione di Merate
Gentile direttore,
mi permetto chiederle un breve spazio sul suo giornale per chiarire la questione sollevata dal consigliere Albani in merito agli appalti assegnati dal comune di Merate. Come già evidenziato dall'assessore ai lavori pubblici Panzeri e dal Sindaco Robbiani, la rotazione tra i fornitori invitati a partecipare ad una gara e' prevista dalla legge.
Vorrei rivendicare, anche a nome della sezione di Merate che mi onoro di rappresentare, che i metodi utilizzati dagli amministratori della Lega Nord presso il comune di Merate sono svolti all'insegna della correttezza e con l'unico scopo di tutelare i nostri cittadini, garantendo loro un esborso minore di soldi pubblici (e pertanto dei cittadini Meratesi) a parità di standard qualitativi.
La polemica innescata dal consigliere Albani, già Sindaco e per molti anni assessore ai lavori pubblici, e' inopportuna e sotto certi punti di vista sconcertante.
Evidentemente il modo di agire del consigliere Albani e' ancora quello che, a titolo esemplificativo, ha portato una nota azienda locale nei primi anni 90 a fare un "piccolo" errore di stima dei metri cubi da utilizzare per la rotonda di Viale Verdi, arrecando un danno potenziale per le casse comunali. Il danno fu potenziale poiché, come ben ricorderà Lei che ha memoria storica meratese e onestà intellettuale, furono i consiglieri Mauri e Rigamonti che, armati di metro presero qualche misura. Il comune recuperò circa la metà del valore dei lavori in conto lavori per opere successive. L'allora consigliere Mauri, nel sottolineare la gravità degli eventi interpretò la questione facendo due ipotesi: o si era in presenza di dolo oppure si trattava di incompetenza. La questione fu di una gravità tale da indurre l'allora Sindaco Gallina a mandare tutti gli atti alla Procura. Ed e proprio nell'ottica di togliere ogni ombra di dubbio su possibili operazioni dolose che l'amministrazione Robbiani ha fortemente voluto allargare il ventaglio di aziende  a cui permettere di partecipare agli appalti, evitando possibili cartelli tra le società a discapito dell'interesse pubblico. Quando Albani parla di vergogna, dovrebbe pensare ai geometri esterni al comune e incaricati dalla giunta che, guarda caso, non avevano molta dimestichezza con il calcolo dei metri cubi di materiale da utilizzare per costruire una rotonda.  Quella si e' una vergogna. E quando lo stesso Albani dice "Mai successa una cosa simile, lo trovo vergognoso", ci fa un complimento! Finalmente il modo di operare per l'interesse dei cittadini e' cambiato radicalmente, e non si basa sul rapporto personale o di amicizia, ma si rifà a criteri di qualità, competenza e riduzione dei costi; e al contempo di fatto denigra le aziende del meratese. Queste aziende sono in grado di partecipare e vincere le gare in modo limpido, limitandosi ad applicare sconti maggiori ed effettuando lavori di qualità, senza dover ricorrere a chissà quali stratagemmi e nel rispetto della legge.
Esprimo pertanto grande apprezzamento per l'operato dell'amministrazione Robbiani in merito alla gestione degli appalti, e constato con piacere che l'opera degli uomini della Lega Nord in comune ha mantenuto negli anni  un denominatore comune: onestà e difesa degli interessi dei cittadini. Oggi come allora, Albani ha una visione diversa dalla nostra, ma nel frattempo i cittadini hanno apprezzato il nostro modo di fare politica per la gente e non per i soliti noti.
Cordialmente,

Alessandro Zanini
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco