Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.478.773
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/04/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Domenica 03 maggio 2015 alle 12:27

Garbagnate: lunedì alle 15.30 in chiesa a Brongio i funerali dell'ing. Vittorio Proserpio. Il ricordo di Massironi e Brivio

Si svolgeranno domani, lunedì 4 maggio alle ore 15.30 nella chiesa di Brongio, frazione di Garbagnate Monastero, i funerali dell'ing. Vittorio Proserpio, amministratore unico di Lario Reti Holding, morto improvvisamente nel tardo pomeriggio di sabato 3 maggio, mentre si trovava nella sua abitazione. A trovarlo privo di vita, stroncato probabilmente da un infarto, è stata la moglie Enrica che ritornata in salotto ha visto il congiunto immobile sulla poltrona dove stava guardando la partita della Juventus. A nulla sono valsi i tentativi dei sanitari del 118 di rianimarlo.

L'ing. Vittorio Proserpio
Originario di Renate Veduggio, in provincia di Monza, Proserpio viveva tra Garbagnate Monastero e Lierna, dove aveva una seconda casa sul lago, e aveva profuso tutto il suo impegno per la creazione della multi utility Lario Reti Holding (2008), diventandone il presidente e poi l'amministratore unico. La sua visione sulla gestione del ciclo idrico, della distribuzione del gas e lo sviluppo delle energie dalle fonti rinnovabili, lo aveva portato ad assumere posizioni forti e di prima linea, tanto da entrare in contrasto anche con diversi primi cittadini lecchesi.

Prima consigliere di ACEL sotto la presidenza di Giovanni Fiamminghi, Proserpio (che in passato aveva lavorato presso alcune multinazionali come Philips e poi Italte) ne diventò lui stesso presidente, iniziando in quegli anni (2007) il grande progetto della multi utility.

La sua morte ha colto tutti impreparati. "Ho appreso con stupore ed incredulità, dell'improvvisa scomparsa dell'Ing. Proserpio. Esprimo le più sentite condoglianze ai suoi famigliari" ha affidato a un comunicato stampa il sindaco di Merate Andrea Massironi "Ho avuto modo di conoscerlo per via della gestione del servizio idrico, tema sul quale ci siamo trovati su posizioni diametralmente opposte, e sul quale ci siamo confrontati in modo serrato ma fra di noi non è mai venuto meno il rispetto reciproco. E' stata una persona determinata ma che nel confronto si poneva sempre in modo educato".

Scosso e vicino alla moglie Enrica Crippa, attualmente in pensione, animatrice in una associazione per persone con problemi cognitivi "NuovaMente", anche il sindaco di Lecco Virginio Brivio.

"Dobbiamo essere riconoscenti perchè l'intervento dell'ing. Proserpio in questo decennio è stato importante per consolidare le società di servizi pubblici del territorio. Capacità, passione, determinazione hanno caratterizzato il suo rapportarsi in maniera costruttiva e dialettica con gli amministratori e gli enti locali. Una dialettica che ha sempre messo al primo posto i servizi ai cittadini e alle imprese del territorio. È stato amministratore con passione, determinato, con progetti di unificazione delle società visti in un'ottica di potenziare insieme il territorio. Lo conoscevo da una quindicina d'anni, sono vicino alla moglie con la quale formava una coppia molto affiatata".

Articoli correlati:
02.05.2015 - Garbagnate: l'ing. Vittorio Proserpio, è morto improvvisamente mentre guardava la Juve alla televisione. I colleghi frastornati
02.05.2015 - E' morto Vittorio Proserpio, presidente di Lario reti holding
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco