Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 394.625.841
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/05/2021
Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Merateonline > Associazioni > Auser - Filo d'argento del Meratese
Scritto Lunedì 30 marzo 2015 alle 18:35

Paderno: i 20 anni dell'Auser. Migliaia le telefonate di compagnia e gli anziani assistiti

Si è svolta nel primo pomeriggio di sabato 28 marzo, presso la sala consiliare di Cascina Maria, l'assemblea annuale dei soci dell'Auser di Paderno d'Adda - Filo d'Argento Meratese. Un incontro importante che ha anche dato modo ai volontari e ai tanti amici di celebrare i 20 anni di attività dell'associazione padernese.

Un traguardo davvero considerevole come ha sottolineato il presidente Elisa Mapelli rivolgendosi ad una sala gremita: "Questa è un'assemblea un po' speciale, è infatti un momento importante di celebrazione per aver raggiunto i 20 anni di attività sociale sul nostro territorio".


"Per questo - ha continuato la signora Mapelli - vorrei rivolgere un caloroso ringraziamento ai 15 soci fondatori che, nel lontano 1995, con grande intuizione costruirono le fondamenta di quell'idea che è oggi una realtà e una necessità sociale. La strada è stata lunga ma, anche grazie al sistema associativo Auser che ci ha sempre sostenuto, i risultati sono evidenti e frutto del lavoro dei volontari che si sono avvicendati in questi due decenni e del presidente Gianfranco Ramelli che ci ha guidati per 16 anni. Ora la nostra associazione ha un ruolo indispensabile sul territorio: è un punto di riferimento disponibile, solidale e affidabile per la cittadinanza e gli enti locali, ma soprattutto per molti anziani soli che necessitano dei nostri servizi".

La presidente Elisa Mapelli, il consigliere Giulio Villa e il presidente provinciale SPI Angelo Vertemati


Nel 2014 con il servizio di telefonia sociale l'associazione ha dato ascolto a ben 387 anziani soli e fatto 3535 telefonate di compagnia, mentre sono raddoppiati i servizi ai privati e i chilometri percorsi per accompagnare i bisognosi: 33.298 contro i 17.838 del 2013.

"In totale nel 2014, comprese le convenzioni, sono stati effettuati 10.941 servizi, con 109.256 km percorsi e 8.203 ore impiegate", ha continuato il presidente dell'Auser di Paderno. "Numeri sterili forse, ma dietro di essi c'è una precisa organizzazione e il grande impegno dei 90 volontari che contribuiscono ad alleviare i disagi delle persone meno fortunate, oltre che dei 230 soci che ci sostengono con la loro adesione".

"Purtroppo c'è da dire che per rispondere a tutte le richieste ci sarebbe bisogno di sempre più volontari e che il perdurare della crisi economica ha fatto sì che alcuni comuni non si facciano più carico delle richieste dei loro cittadini, indirizzandoli all'Auser. L'Auser però non può essere scambiata per un'agenzia che fornisce manodopera a costo zero e le istituzioni devono garantire il loro impegno".

Una chiamata a cui il Comune di Paderno d'Adda, considerate le minori risorse di questi anni, ha sempre cercato di rispondere.

Sara Cafulli, Rita Pedroni, segretario SPI Paderno d'Adda e il volontario Franco Zeliani

"L'Auser è un'associazione importante per il Comune e da 20 anni ci aiuta e ci sostiene per affermare i diritti e la dignità delle persone anziane, rendendosi protagonista di tante iniziative gestite dai suoi volontari", ha spigato l'assessore ai servizi sociali Marinella Corno. "Con i tagli a cui sono costretti i comuni, l'associazione è la risposta con cui l'Amministrazione è riuscita a venire incontro ai più fragili. A voi va il nostro ringraziamento e la promessa che il Comune opererà con tutti i suoi mezzi in direzione di un mutualismo dove le associazioni possano affiancare l'ente pubblico senza però doverlo sostituire".

Sergio Redaelli, volontario da 20 anni nell'associazione

Dopo la relazione del presidente sull'andamento associativo e l'intervento dell'assessore Corno, l'assemblea è quindi passata alla discussione e all'approvazione del bilancio consuntivo del 2014 e di quello di previsione del 2015.

Il primo si è chiuso con un saldo in attivo di circa 15mila euro che, sommato al patrimonio al 31 -12- 2013 e alle entrate previste nel 2015, andrà a coprire le spese previste per quest'anno: in particolare l'acquisto di un nuovo automezzo necessario per le attività dell'associazione.


Tra i tanti volontari dell'Auser che, durante l'assemblea, hanno illustrato la loro esperienza "sul campo", è stata poi invitata a prendere la parola anche la giornalista del Corriere della Sera Sara Cafulli in rappresentanza del gruppo RCS Quotidiani che nel 2014 ha elargito una ingente donazione all'associazione padernese.

"Con la mia azienda ho scelto di donare all'Auser perché le necessità degli anziani toccano tutti noi - ha spiegato la giornalista - : l'anziano è la storia del nostro paese, sono i nostri ricordi e i nostri affetti. Dobbiamo quindi volergli bene, e se non tutti riescono a stare loro vicini per problemi di tempo e lavoro, cerchiamo almeno di sostenere l'impegno di chi lo fa come l'Auser".

L'ex presidente Auser di Paderno Gianfranco Ramelli e la segretaria Bruna Villa

Ad ottobre l'associazione celebrerà i suoi 20 anni di storia con una grande festa in paese; nel frattempo, per dare continuità allo straordinario impegno quotidiano messo in campo dai volontari, "c'è il bisogno del supporto, del coinvolgimento e dell'entusiasmo di tutti", tiene a far sapere il presidente Elisa Mapelli.

Matteo Fratangeli
Associazione correlata:
- Auser - Filo d'argento del Meratese
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco