• Sei il visitatore n° 484.024.698
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 23 marzo 2015 alle 22:14

Calco: Tecnoelettra fallita, i lavoratori sperano nella 'cassa'

È stato dichiarato il fallimento della Tecnoelettra Srl di Calco, azienda con sede in Via Nazionale che dallo scorso febbraio ha “lasciato a casa” – queste le disposizioni dell’azienda nei loro confronti – 15 dipendenti su 19, che dallo scorso dicembre non percepiscono lo stipendio. Ora i sindacati sono al lavoro per comprendere se sarà possibile promuovere un parziale affitto dell’attività, e attuare così la cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti. L’alternativa, in caso la produzione non possa riprendere, sarebbe quella della mobilità.
Ci sarebbe un interessamento da parte di un’altra realtà industriale. “Abbiamo richiesto un incontro con il curatore fallimentare, in data da fissare, per valutare la possibilità di attivare gli ammortizzatori sociali” ha spiegato Domenico Alvaro, funzionario Fiom Cgil che segue la trattativa. “In queste condizioni il giudice ha decretato che non ci sono le premesse per un esercizio provvisorio, cercheremo di dare una risposta il quanto più possibile rapida ai lavoratori, che versano in grande difficoltà”.
L’azienda aveva messo in mobilità 8 persone lo scorso dicembre, e a febbraio aveva comunicato a 15 dipendenti di stare a casa poiché non c’era lavoro.
Dalla sentenza del Tribunale di Lecco emerge come la passività nel corso del 2013 ammonta a 4 milioni di euro, e che negli ultimi tre anni si sono verificate “cospicue e costanti perdite di esercizio”, con una differenza in negativo tra costi e ricavi pari a 372.000 € nel 2011, 526.000 € nel 2012, 1.094.000 € nel 2013.
L’azienda è stata dunque dichiarata fallita, ed è stata rigettata la domanda di autorizzazione dell’esercizio provvisorio. L’adunanza per l’esame dello stato passivo è fissata per il prossimo 8 luglio.
Il confronto chiesto dai sindacati è volto a stabilire se sarà possibile una parziale ripresa dell’attività attraverso l’affitto ad una realtà esterna, e soprattutto quali saranno le conseguenze per i dipendenti, in grande difficoltà poiché senza stipendio da mesi. 
Articoli correlati:
10.02.2015 - Calco: Tecnoelettra, 15 dipendenti a casa. Stipendi arretrati, sul futuro nessuna certezza
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco