Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.484.452
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 20/04/2021
Merate: 27 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 16 µg/mc
Lecco: v. Sora: 16 µg/mc
Valmadrera: 18 µg/mc
Scritto Venerdì 19 dicembre 2014 alle 14:35

La regione concede la deroga alle funzioni associate a Paderno, Imbersago, Colle, Ello

La Giunta di Regione Lombardia ha deciso oggi di concedere una deroga all'obbligo di gestione associata delle funzioni fondamentali, previsto dalle leggi nazionale e regionale, a 73 Comuni. Fra questi rientrano anche quattro municipalità lecchesi: Imbersago, Paderno d'Adda, Colle Brianza ed Ello.
Daniele Nava
"Il tema delle gestioni associate
- spiega il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione di Regione Lombardia Daniele Nava - è molto sentito dai Comuni lombardi. Regione Lombardia vede con favore il fatto che i Comuni si organizzino in forma associata in maniera funzionale per garantire risparmi ed efficienza. Dopo un lungo confronto che ho personalmente svolto in tutte le Sedi territoriali, con il coinvolgimento delle Prefetture, siamo arrivati a stabilire le deroghe, unicamente nei casi in cui ci sia un'oggettiva impossibilità ad associare le funzioni".
In provincia di Lecco Imbersago e Paderno d'Adda hanno avuto la deroga perchè Comuni che, all'interno dei confini della Provincia o della Comunità Montana di appartenenza o per specificità territoriali, geografiche e orografiche, sono confinanti unicamente con altre amministrazioni non tenute all'esercizio delle funzioni fondamentali in forma associata e non intenzionate ad associarsi con il Comune in obbligo. Colle Brianza ed Ello, invece, in quanto Comuni già parte di forme associative che abbiano documentato l'impossibilità di raggiungere i limiti demografici stabiliti dalla normativa regionale. In questa tipologia sono inserite anche le Unioni di Comuni esistenti che, come previsto dalla legge Delrio, non devono raggiungere particolari limiti demografici.
"Per Regione Lombardia - prosegue Nava - i Comuni rappresentano il fondamentale punto di contatto della Pubblica amministrazione con i cittadini e le imprese. Nello stabilire queste deroghe, abbiamo voluto valorizzare il ruolo dei Comuni stessi, tenendo conto anche delle specificità fisiche e morfologiche del territorio lombardo, così come delle sue peculiarità da un punto di vista amministrativo. In Lombardia c'è un alto numero di Comuni, molti dei quali piccoli".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco