• Sei il visitatore n° 476.173.283
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 01 dicembre 2014 alle 17:51

Perego:  condanna a 10 mesi per il 53enne ''stalker'' della ex, per minacce e lesioni

È stato condannato a 10 mesi di reclusione all’uomo di 53 anni che nella giornata di sabato 29 novembre è stato arrestato dai Carabinieri a Perego, dopo aver minacciato i militari e l’ex compagna con un coltello.
L’uomo, che era stato condannato nel luglio scorso a 10 mesi di reclusione (pena sospesa) per atti persecutori nei confronti dell’ex compagna, aveva il divieto di avvicinarsi a lei ma di fatto i due hanno continuato a convivere a Olgiate, e lui saltuariamente la aiutava nel locale che la donna gestisce a Perego. È lì che i militari della stazione di Cremella sono intervenuti sabato. Lo hanno trovato addormentato su un divano, e quando lo hanno svegliato sono stati minacciati con un coltello da cucina. L’uomo, in evidente stato di alterazione, ha minacciato di uccidere la sua ex compagna e i Carabinieri, raggiunti da una seconda pattuglia e dalla Polizia locale di Perego. È stato necessario l’intervento di un medico del 118 per sedare l’uomo, che è stato denunciato per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni e tratto in arresto. Come ha riferito in aula uno dei militari intervenuti, un carabiniere ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni nel tentativo di calmare l’imputato. Il quale ha ammesso di aver agito in un momento di alterazione, dovuta all’alcool che aveva bevuto, e promesso di non compiere più atti simili.
La scorsa estate, dopo la condanna per l’aggressione all’ex compagna nel suo ristorante, aveva minacciato di togliersi la vita “impiccandosi” con una cintura alla recinzione esterna della Caserma dei Carabinieri di Brivio.
Il pubblico ministero Mattia Mascaro, in virtù della sua condotta violenta e ritenendo ci siano i presupposti per una reiterazione del reato, ha chiesto per l’uomo la custodia cautelare in carcere. L’avvocato difensore ha sottolineato che con l’ex compagna, dopo i fatti di questa estate, i rapporti erano stati riallacciati. Il giudice Salvatore Catalano ha contestato all’uomo anche il reato di minaccia grave, ed egli unitamente al suo legale ha scelto la strada del patteggiamento. La condanna per lui è stata di 10 mesi di reclusione

Articoli correlati:
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco